No al sottopasso

0
315

In via Crenna, vicino al “Galassia”, la data d’inizio lavori è sempre più lontana

Non ci sono i soldi per l’opera a lungo sospirata

Avrebbero dovuto prendere il via diversi anni fa ma i lavori del sottopasso di via Crenna non sono mai iniziati. Il progetto, realizzato contestualmente all’apertura del supermercato Galassia negli anni 2000, prevedeva la realizzazione di un sottopasso in via Crenna al fine di evitare frequenti blocchi alla circolazione dovuti alla presenza di un passaggio a livello della linea Acqui-Nizza-Asti. La necessità di un sottopasso è sempre più caldeggiata da cittadini ma l’opera non si farà neanche nel 2014. Ad ufficializzare la notizia è il Comune di Acqui Terme che tra le opere da realizzarsi quest’anno non ha inserito il sottopasso di via Crenna poiché troppo costoso per le esigue casse comunali e non particolarmente strategico per i piani dell’amministrazione anche se il sindaco promette “un nuovo computo dei costi per prendere una volta per tutte una decisione finale”. Il costo è statocalcolato in un milione e 500 mila euro, una cifra di poco inferiore a quella che verrà investita per realizzare altre opere più urgenti in tutta la città: una rotonda urbana tra corso Divisione e corso Carlo Marx (300 mila euro), la sostituzione dei serramenti e punti luce nella scuola elementare di via XX settembre (375 mila euro), allargamento del passaggio a livello di regione Barbato lungo la linea Acqui-Alessandria (200 mila euro), manutenzione straordinaria del manto stradale (150 mila euro), ristrutturazione di alcuni immobili comunali (100 mila euro). Nonostante la fidejussione bancaria di un milione di euro incassata dal comune e che era stata prestata dalla società che avrebbe dovuto fare l’opera del sottopasso, mancano ancora 500 mila euro. Se ne parlerà ancora nei prossimi mesi.

Giampi Grey

Print Friendly, PDF & Email