Prima trasferta per i grigi di Longo:
ad Olbia per prendere i tre punti

0
8
Moreno Longo, seconda gara sulla panchina dei grigi

Con il bilancio ‘alleggerito’ dagli ingaggi del tecnico Scazzola e del centrocampista Suljic, finiti al Piacenza, e dell’attaccante Stijepovic, tornato alla Sampdoria, l’Alessandria affronta la prima trasferta del girone di ritorno: Olbia. Scomoda dal punto di vista logistico, fastidiosa per il vento costante, insidiosa per la pericolosità della squadra sarda che è affamata di punti-salvezza. Si gioca alle 12.30 di sabato, primo anticipo del girone A nel fine settimana. La squadra di Longo, che ha battezzato con una vittoria il suo esordio in C, vuole i 3 punti per ‘accorciare’ la classifica in vetta. 

PRECEDENTI – Sono 23 le gare già giocate e il bilancio è nettamente favorevole ai grigi: 14 vittorie a 2 e 7 pareggi, 40 gol fatti e 13 presi. Al ‘Nespoli’ l’Alessandria non perde dal 31 maggio 2009: da allora 3 vittorie su 4. La gara di andata finì 4-1: 15′ Corazza, 47′ Tornaghi autogol, 58′ Pennington, 66′ Arrighini, 67′ Corazza. (dati Museo Grigio)

QUI OLBIA – Dopo la salvezza ai playout, vuole restare in categoria. Ora è 15^ a 22 punti (pari con Pergolettese e Pistoiese) dopo 4 vittorie, 10 pareggi e 6 sconfitte, con 19 gol fatti (2° peggior attacco) e 27 presi (4^ peggior difesa). In panchina c’è il 54enne milanese Max Canzi, personaggio eclettico dai tanti lavori, al 1° anno in serie C. Tatticamente è passato dal 3-5-2, al 3-4-2-1 fino all’attuale ‘rombo’ 4-3-1-2, utilizzato nelle ultime 8 gare. La rosa è di 26 giocatori (5 stranieri) con l’età media di 24.5 anni. Viene dalla battuta d’arresto di Pontedera (2-1) dopo 7 risultati utili di fila.

QUI ALESSANDRIA – L’ultimo acquisto è Simone Sini, 28enne difensore mancino  dall’Ascoli (contratto al giugno ’22). Compagno di Parodi l’anno scorso a Terni, ha 2-0 in A, 77-2 in B, 162-5 in C, 4-0 in Coppa Italia, con 3 vittorie in C: 1 campionato, 1 Supercoppa (Perugia ’13-’14) e 1 Coppa Italia (Viterbese ’18-’19). L’anno prima (’17-’18) giocò le due finali di Coppa contro i grigi di Marcolini, che vinsero il trofeo.
Squadra. Dopo l’esordio vincente col 3-5-2 e una settimana di lavoro, Longo dovrebbe aver definito le gerarchie del gruppo mettendo le basi per un cambio di modulo. Vedremo se la cosa avverrà già nel ‘lunch match’ di Olbia, che molto dirà sulla squadra.

ARBITRO – Il designato è Mattia Caldera (CO), assistito da Pietro Lattanzi (MI), Luca Valletta (NA) e dal 4° uomo Giuseppe Collu (CA). Il sig. Caldera, 2° anno in serie C, ha 1 solo precedente: Pianese-AL 0-1 (22 set.’19). 

 

Print Friendly, PDF & Email