L’Alessandria di Braglia scende in campo
domani la Pro e il 31 il Teramo in Coppa

0
922

Sta per chiudersi la prima settimana di ritiro a Bardonecchia per l’Alessandria ’16-’17 targata Piero Braglia. Dopo tanta fatica e lavoro al sole di montagna e il 10-0 rifilato all’inconsistente Rappresentativa Val di Susa, i giocatori a disposizione (per ora) del nuovo tecnico grigio affronteranno ora due partite ‘serie’: domani, sabato 23 luglio, alle 17 ci sarà l’impegno con la Pro Vercelli (serie B) al ‘comunale’ di Bardonecchia, partita che seguirà la presentazione ufficiale della squadra prevista per il mattino, mentre domenica 31 luglio ci sarà la prima gara ‘ufficiale’ della stagione, quella di TIM  CUP (dolci  ricordi…) contro il Teramo (Lega Pro, 8° nel  girone B) che si disputerà al ‘Moccagatta’ in orario da stabilire. La formula sarà la solita con supplementari e rigori e la vincente giocherà a Perugia, in quanto le formazioni di B entrano in gara dal turno successivo.
Sul fronte del mercato sono da registrare due uscite dall’organico grigio, vecchie di qualche giorno, entrambe ‘onerose’ per patron Di Masi, visto che si tratta di risoluzioni consensuali che prevedono una ‘buonuscita’ e fronte del risparmio dell’ingaggio annuale. Uno è l’ex allenatore Angelo Gregucci, finito all’Inter a fare il ‘secondo’ di Mancini, l’altro è Pippo Boniperti (valore di mercato € 125.000), tornato a Mantova. Tutto sommato, credo che nessuno in città si straccerà le vesti.
Ma riassumiamo l’andamento del mercato dell’Alessandria fin qui, oltre i due appena citati: ingaggiati il difensore Matteo Fissore (20, Fidelis Andria), il portiere Cosimo La Gorga (22, Pro Patria), il centrocampista Riccardo Cazzola (31, Livorno), l’esterno mancino Luca Barlocco (21, Carrarese), il difensore centrale Felice Piccolo (33 Spezia), il difensore centrale Simone Gozzi (30, Modena).
Sono partiti, oltre a Boniperti, Alex Sirri, venduto all’Arezzo, Roberto Sabato, svincolato e primo a trovare squadra (Catanzaro), e Nicolò Sperotto, rientrato al Carpi e ‘prestato’ al Como.
Restano in stand-by, con ancora un anno di contratto in grigio, Loviso, Terigi e Picone, mentre sono alla ricerca di una sistemazione i giocatori ‘scaduti’ il 30 giugno, e cioé Morero, Cittadino, Guerriera, Iunco.

Print Friendly, PDF & Email