La Juventus U23 vince la terza di fila
e sale al 10° posto, dentro i playoff

0
227

Terza vittoria di fila per la Juventus U23: grazie ad un astuto colpo di testa di Brunori  (primo gol da bianconero) la squadra di Pecchia ha superato 1-0 la Pianese bissando il successo dell’andata e dando continuità alle vittorie su FeralpiSalò (Coppa Italia) e Monza (campionato). Una buona vittoria, non bella ma solida, al termine di una gara ‘sporca’, difficile, contro un avversario complicato da affrontare e mai domo, nonostante le numerose assenze. Ora i bianconeri sono decimi a 36 punti, dentro la zona playoff, che resta l’obiettivo di stagione insieme alla Coppa Italia di categoria.
Rivedibili, invece, i toscani di Piancastagnaio, troppo rimaneggiati per poter essere giudicati, tanto che il tecnico Masi non si è presentato in sala stampa, cosa che fa forse troppe volte. Ora sono penultimi con 24 punti, ma lì in basso la lotta è talmente serrata che fino alla fine si giocheranno le chances di una storica salvezza. 

LA PARTITA – La Juve B inizia col previsto 4-2-3-1 (9 ‘under’ in campo), la Pianese risponde con un ‘forzato’ 4-1-4-1 (dentro 6 ‘under’). Sulla panchina bianconera i 4 convocati di Sarri in prima squadra contro la Spal: Coccolo, Olivieri, Wesley e Peeters, con i primi tre messi in campo nella ripresa. La cronaca. Al 2′ cross teso di Di Pardo, sul 2° palo arriva Touré ma tocca fuori; al 3′, in area juventina, destro basso di Carannante che sfiora il palo; all’11′ ancora Pianese in avanti con una punizione di Pedrelli, testa di Latte Lath e palla fuori. Al 14′ l’episodio che decide la partita: bel cross di Marchi da sinistra, girata di testa di Brunori e 1-0. Al 22′ sinistro basso di Frabotta, Vitali si accovaccia e blocca. Da qui in poi sono pochissime le note di cronaca, senza occasioni da gol e parate dei portieri. I toscani hanno comandato il gioco nel 1° tempo, come sottolineato da Pecchia nel post-gara, ma ha segnato la Juve B, che nella ripresa ha legittimato il vantaggio e vinto la gara, senza dimenticare che la Pianese era priva di 5 elementi (3 squalificati e 2 infortunati). Così va il calcio.
Nella ripresa da segnalare solo un tentativo di Rafia al 76′, con un destro a sfiorare il palo, e un sinistro alto di Seminara dal limite all’81′, dopo una respinta della difesa di casa su calcio di punizione. Brunori match-winner, 3 punti alla Juve e playoff agganciati. Stop.

Print Friendly, PDF & Email