Seconda sconfitta di fila per la Juventus Next Gen, battuta 3-2 dal Renate.
Avvìo di gara per i padroni di casa, fortunosamente in vantaggio grazie ad un autogol. Poi pasticci difensivi e il raddoppio nerazzurro prima dell’intervallo. Ad inizio ripresa l’espulsione di Stramaccioni ha complicato ancora di più le cose: il suo fallo di mano costa alla squadra il rigore del terzo gol e a lui la seconda ammonizione e dunque il rosso. A quel punto i giovani bianconeri hanno avuto una scossa rimettendo in discussione la gara con due gol, sfiorando anche il pareggio e rischiando la quarta segnatura nerazzurra.

LE RETI

  • 14′ – su angolo l’attaccante bianconero Cudrig devìa involontariamente alle spalle del proprio portiere, 1-0.
  • 38′ – la difesa pasticcia e Marano controlla in area e insacca il 2-0.
  • 58′ – fallo di mano in area di Stramaccioni: rigore ed espulsione.
  • 60′Malotti indovina l’angolo dal dischetto e fa 3-0.
  • 78′ – su angolo Juve fallo di mano di Anghileri: rigore.
  • 80′Rafia dal dischetto segna e accorcia: 3-1.
  • 86′ – ripartenza Juve, duetto Sersanti-Sekulov e gol del macedone, 3-2.

 

LA CLASSIFICA

Il Renate sale a quota 7 in quinta posizione, la Juventus Next Gen resta a 4 punti, fuori dalla zona playoff.

 

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x