Questo è il nuovo logo di Juventus Next Gen (juventus.com)

Ha vinto solo una volta la Juventus Next Gen in questo campionato: 2-0 al Trento alla prima giornata. Poi 2 pareggi, 2 sconfitte e una gara da recuperare (a Vicenza mercoledì 12 ottobre). Oggi al Moccagatta è stata fermata, 1-1, da un’arrembante Pergolettese, presentatasi con il nuovo tecnico Villa in panchina.

Passata in vantaggio al 47′ di un noioso primo tempo grazie ad un rigore procurato da Rafia e trasformato da Besaggio, la giovane formazione bianconera nella ripresa ha subìto il ritorno degli ospiti e il pareggio al 17′ su rigore con l’ecuadoriano Varas, astuto nel procurarselo. Da lì in poi meglio la Pergo fino al 26′, quando Lucenti è stato espulso per doppia ammonizione lasciando i gialloblù in 10.

A quel punto Brambilla ha provato a vincerla con i cambi, riempiendo la squadra di attaccanti. Dopo aver rischiato di prendere gol in un paio di contropiedi, la baby-Juve si è vista fermare al 90′ dalla bravura del portiere Soncin (tiro di Compagnon) e dalla traversa (conclusione a porta vuota di Palumbo), facendo imprecare alla sfortuna i dirigenti presenti in tribuna.

Ora in classifica la Juventus NG è al 13° posto con 5 punti (1 gara in meno) mentre la Pergolettese sale a quota 8 agganciando la zona playoff col 10° posto.

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x