Juve U23 decimata contro il Como, ma con tanta voglia di salire in alto

0
203
L'esterno Felix Correia è stata squalificato per 2 turni dopo l'espulsione di Lucca: assenza pesante (foto juventus.com)

Nel girone A della serie C prosegue il ‘tour de force’ della Juventus U23 che domani, ospitando il Como al ‘Moccagatta’, giocherà la quarta di 9 gare in 30 giorni, dopo che dalle prime 3 dopo la sosta sono arrivati 4 punti. Ora però ci sono 2 partite di fila in casa (domenica il Lecco) con la possibilità, in caso di vittorie, di avvicinare molto la testa della classifica. Le assenze sono tante e le convocazioni in prima squadra pure: starà al tecnico Mirko Conte mettere in campo una formazione all’altezza della situazione, dopo di che toccherà all’orgoglio e alla voglia di vincere dei ragazzi.
L‘inizio della gara è stato posticipato dalle 17.30 alle 20 per 6 casi di ‘positività’ nel Como (1 giocatore e 5 membri dello staff),

PRECEDENTI – Sfida giocata una sola volta: la gara di andata della scorsa stagione. Allo stadio ‘Sinigaglia’ finì 1-1 con reti di Marano (C) al 9′ e Mulè (J) all’88’.

QUI COMO – In classifica è 9° a quota 10 come la Juve B, ma con una gara in più. Finora ha vinto 3 volte, pareggiato 1 e perso 2, con 8 gol fatti e 9 subìti. Arriva dalla sconfitta di Gorgonzola, 2-1 contro la Giana, maturata al 91′ dopo il vantaggio al 15′. La rosa è di 28 elementi (7 stranieri) con un’età media di 24.9 anni ed è stata affidata al 40enne Marco Banchini, tecnico dalla storia molto particolare: ritiratosi a 24 anni dopo 3 gravi infortuni, allenò le giovanili a Vigevano (sua città), fece esperienza a Vanuatu (arcipelago del Pacifico) dove vinse lo scudetto e disputò la Champions dell’Oceania, poi Malta e Albania. Tornato in Italia, fece il vice a Siena e Caserta finendo poi in riva al lago, dove vinse il campionato di serie D con 89 punti, riportando il Como in serie C, e arrivò 13° nella scorsa stagione. Il suo modulo di riferimento è sempre stato il 3-5-2, anche se quest’anno ha giocato sempre col 3-4-3. Il miglior marcatore è la punta centrale Gabrielloni (3 gol).

QUI JUVENTUS U23 – Sono tanti gli assenti per la pandemia, in attesa dei ‘tamponi negativi’ che autorizzano il rientro: Di PardoRosa, Barbieri, Dragusin, Wesley e Bucosse, cui si sono aggiunti lo squalificato Correia (2 giornate) e l’infortunato Alcibiade. Il tecnico in seconda Mirko Conte sarà dunque ancora in emergenza in attesa del rientro del 1° allenatore Zauli che sta ultimando la quarantena come altri 3 membri dello staff. Molto dipenderà dalle convocazioni di Pirlo per la Champions: con tante assenze anche in prima squadra, il prezzo più salato potrebbe pagarlo proprio l’Under 23.

ARBITRO – La partita Juventus U23-Como in programma allo stadio ‘Moccagatta’ mercoledì 28 ottobre (ore 20) verrà diretta da Giuseppe Emanuele Repace (PG), assistito da Andrea Cravotta (Citta’ di Castello) e Stefano Camilli (Foligno) e dal IV uomo Matteo Marcenaro (GE). L’arbitro Repace è al 3° anno alla Can C e vanta 2 precedenti per squadra: Pianese-JU23 0-1 (6 ott. ’19), JU23-Carrarese 1-3 (8 dic.’19), Casale-CO 1-0 (11 mar. ’18), CO-Olbia 0-1 (16 feb. ’20).

Print Friendly, PDF & Email