Domani al ‘Mocca’ arriva la Lucchese
Grigi pronti a ripartire verso la serie B

0
1101

Terza di ritorno, ricomincia la Lega Pro. La capolista Alessandria, dominatrice fin qui con 50 punti, +9 in media inglese, miglior attacco e miglior difesa, aspetta la Lucchese (14.30), già battuta all’andata 1-0 (59′ rig. Gonzalez, 71′ Vannucchi para rig. Forte).
Sulla gara incombe il rischio maltempo, ma le previsioni, a seconda dei siti consultati, vanno dal ‘coperto’ alla ‘pioggia’ alle ‘nevicate a bassa quota’, quindi è difficile ipotizzare al momento che tempo farà, e se si potrà scendere in campo oppure no.
Si giocherà alle 14,30, ora tendenzialmente favorevole all’Alessandria (3 vinte e 3 pareggi), che non raggiunge però l’infallibilità dell’ora dei grigi, le 18.30 (10 vinte su 10). Buono anche l’impatto con le 16.30 (2 vinte e 1 pari), negativi i posticipi delle 20.45 (1 pari e 1 sconfitta).
In questa fase dominata dalle trattative di mercato, le squadre tornano a sfidarsi dopo tre settimane di stop: la Lucchese, in grave crisi societaria, è reduce dal pari casalingo con l’Olbia (1-1), i grigi dalla sconfitta di Livorno (2-1), l’unica fin qui.
In casa rossonera gli arrivi sono rimandati alla prossima settimana (parola del d.s. Obbedio), mentre le partenze, dopo l’approdo di Terrani al Perugia, riguardano il capocannoniere Forte e Bruccini, che però dovrebbero esserci al ‘Moccagatta’. Nell’Alessandria mancherà Fissore (prestato al Como) e saranno della partita, magari non dal 1′, i due nuovi, Luca Piana (maglia n.6) e Valerio Nava (maglia n.27). Quest’ultimo potrebbe essere il ‘talismano’ giusto: l’anno scorso, dopo l’andata nell’Ascoli, a gennaio fu prestato dall’Atalanta al Cittadella, che poi stavinse il torneo.

La squadra toscana, allenata da ‘Nanu’ Galderisi, è passata gradualmente dal 4-2-3-1, a volte troppo sbilanciato in avanti, all’attuale 5-4-1, che ha portato più punti.
In classifica i toscani sono quinti con 32 punti, anche se quelli fatti sul campo sono 33, poi modificati dalla penalizzazione (-1). Il miglioramento dei rossoneri si evince dalla sequenza dei risultati, 1 sola sconfitta nelle ultime 12 gare, mentre furono 3 nelle prime nove. Il capocannoniere Francesco Forte, cercatissimo in B, ha segnato metà (15) dei gol complessivi della squadra (30) ed è inutile precisare che sarà l’osservato speciale della gara di domani. Salvo sorprese di mercato.

La capolista di Piero Braglia, forte dei suoi numeri e del suo dominio fin qui, si nasconde da sguardi indiscreti ‘oscurando’ anche l’allenamento del giovedì, quindi diventa difficile prevedere il 4-4-2 che scenderà in campo. Un’ipotesi potrebbe essere questa: Vannucchi; Celjak, Gozzi, Piccolo, Barlocco; Marras, Cazzola, Nicco, Iocolano; Gonzalez, Bocalon.

Quattro gli ‘ex’: in rossonero Fanucchi (’11-’13) e l’acquese Biato (’99-’03), preparatore dei portieri, in grigio Piccolo (’02-’03) e mister Braglia (’07-’08).

L’arbitro di Alessandria-Lucchese sarà Alessandro Prontera (BO), assistito da Mattia Scarpa (RE) e Danilo Ruggeri (PA).

Print Friendly, PDF & Email