Contro la Juventus U23 un Lecco disperato che arriva da 4 sconfitte di fila. D’Agostino è già a rischio?

0
344
L'allenatore del Lecco Gaetano D'Agostino a colloquio col d.t. Francesco Filucchi (di spalle), che ha fiducia in lui

Turno sulla carta favorevole per la Juventus U23, che trova un avversario in piena crisi, il Lecco, reduce da un filotto di sconfitte. Nulla è scontato, per carità, ma il peso della rosa bianconera è superiore a quello blu-celeste in maniera evidente, e lo stato di forma della squadra di Pecchia appare decisamente migliore rispetto a quello che regna in riva al lago, dove domina la confusione e mancano i risultati. Chiaro che gli uomini di D’Agostino potrebbero avere un sussulto d’orgoglio, però la condizione fisica e mentale dei giovani bianconeri è molto buona e fra loro c’è gran voglia di mettersi in mostra.

LECCO – Neopromosso, tornato in C a giugno scorso dopo 7 anni di Dilettanti, è 19° in classifica con 6 punti e non ha mai pareggiato. A cominciare dalla Coppa Italia di C, dove perse 1-2 con la Giana vincendo 2-1 in trasferta con l’Albinoleffe, riuscendo così a qualificarsi per differenza reti. In campionato invece è un disastro: ha perso 8 volte su 10, con 6 gol fatti e 20 subìti. La rosa è foltissima, 32 giocatori (di cui 6 stranieri) con un’età media di 25.9 anni; in panchina cominciò il 46enne Marco Gaburro (2-0-5, gol 5-14, più la qualificazione in coppa), sostituito all’8^ giornata dal 37enne ex-Alessandria Gaetano D’Agostino (0-0-3, gol 1-6). Per capire lo stato di forma e il ‘momento no’ dei blu-celesti basti dire che la squadra ha perso le ultime 4 partite e 7 delle ultime 8. Il modulo più utilizzato da entrambi i tecnici è stato il 4-3-3, sostituito dal 3-5-2 una volta a testa.

PRECEDENTI – Non ce ne sono.

JUVENTUS U23 – Ritrovata la vittoria e dato respiro alla classifica, la truppa bianconera vuole continuare su questa strada e un avversario in crisi potrebbe essere l’occasione giusta per farlo. Il tecnico Pecchia, che in questo ‘tour de force’ (7 partite in 21 giorni) dovrà per forza utilizzare tutti gli elementi dell’organico, dovrà fare a meno di Beruatto mentre è stato convocato la punta Gerbi (2000). L’undici iniziale, se fosse schierato col modulo 4-1-4-1, potrebbe essere così: Nocchi; Rosa, Alcibiade, Coccolo, Frabotta; Peeters; Lanini, Muratore, Clemenza, Olivieri; Mota-Carvalho.

ARBITRO – Una donna, Maria Marotta (Sapri), fischierà Lecco-Juventus U23 di mercoledì 23 ottobre (18.30) allo stadio ‘Rigamonti-Ceppi’. Con lei gli assistenti Marco Porcheddu (OR) e Francesco Collu (OR). Maria Marotta è al 2° anno di C e vanta 1 precedente per parte: un pareggio per il Lecco in serie D e una sconfitta (3-1 a Pescara) per la Juve U19 venerdì scorso, 18 ottobre. Ma attenzione: lo scorso 17 febbraio ’19 la Marotta arbitrò Alessandria-Arzachena 0-1, che sancì l’esonero di D’Agostino dalla panchina grigia. Oggi D’Agostino siede su quella del Lecco (subentrato) e ha perso 3 gare su 3.

Print Friendly, PDF & Email