5.2 C
Alessandria
lunedì, Novembre 29, 2021

Alessandria, vittoria cercasi per tornare a marciare verso la vetta. Pistoiese mai vincente al ‘Mocca’

Manca da tre turni, la vittoria dell’Alessandria. Dopo quel fantastico filotto di 5 successi consecutivi senza prendere gol, che lanciò la squadra al 2° posto con una notte da capolista, sono arrivati solo 2 punti nelle ultime 3 gare (2 in casa), sempre subendo gol. Inutile negare una piccola involuzione, causata forse da quello ‘0-2′ col Pontedera che ha tolto un po’ di sicurezza e spavalderia alla truppa del generale Scazzola. La classifica si è allungata un po’, ma nulla è perduto: ritrovando i 3 punti e scavallando quota 20 potrebbe riaffiorare quell’alchimia magica che porta i risultati. Attenzione, però: la Pistoiese non farà la vittima sacrificale, anche se visti fin qui gli ‘orange’ toscani sembrano più adatti alle partite in casa dove potrebbero costruire la loro salvezza.

PISTOIESE – Inizio di campionato in linea con la conclusione di quello scorso: gli arancioni finirono al 15° posto a maggio, ora sono al 14° con 11 punti in 10 partite. Il ruolino di marcia parla infatti di 2 vittorie, 5 pareggi, 3 sconfitte, 12 gol fatti e 12 presi. Eliminata dal girone D in Coppa Italia (1-2 col Pontedera, 2-0 sulla Pianese) la Pistoiese ha ‘svecchiato’ parecchio la squadra, puntando sulla gioventù di un gruppo che conta 27 elementi (3 stranieri) con un’età media di 23,4 anni. L’allenatore è l’ex difensore di Lazio e Milan Giuseppe Pancaro, alla quarta panchina da capo allenatore (2 esoneri e 1 subentro), che alterna il 3-4-3 e il 5-4-1, due moduli assolutamente intercambiabili, abbastanza simili anche per la resa: 6 punti ottenuti con il più difensivo, 5 punti con l’altro. Contro l’Alessandria sembra probabile l’utilizzo del più coperto 5-4-1. L’ex di turno è il difensore Leonardo Terigi, 31 presenze e 2 gol in grigio tra il luglio ’14 e l’agosto ’16. Gli uomini più esperti sono il portiere Pisseri (28, ex-Catania) e i centrocampisti Valiani (39, ex-Livorno) e Vitiello (34) mentre il miglior marcatore è l’ex-Pro Patria Gucci (4 reti fin qui).

PRECEDENTI – Grigi in vantaggio nei 20 precedenti giocati tutti in serie C, in cui domina il pareggio: è finita ‘X’ 10 volte, poi 7 successi piemontesi e solo 3 toscani, 20-15 i gol.
Per quanto riguarda le gare al ‘Moccagatta’, la Pistoiese non ci ha mai vinto mentre l’ultimo pareggio è del 31 maggio ’98 (1-1). Nella scorsa stagione fu 0-0 al ‘Melani’ e 1-0 per i mandrogni al ‘Mocca’ con il gol decisivo di De Luca al 37′.

ALESSANDRIA – Due gli ex-arancioni: il portiere Crisanto e il difensore Dossena giocarono in Toscana nel torneo scorso. Non ce la fa Celia, recuperabile per domenica, mentre si ferma per un po’ Casarini (probabile infortunio muscolare).
Scazzola vuole la vittoria e schiera i migliori, al turn-over penserà più avanti.
Dunque il 3-5-2 mandrogno potrebbe essere: Valentini; Dossena, Cosenza, Prestia; Cleur, Chiarello, Suljic, Gazzi, Cambiaso; Eusepi, Pandolfi.

ARBITRO – Il prescelto del designatore Damato per Alessandria-Pistoiese di mercoledì 23 ottobre (20.45) allo stadio ‘Moccagatta’ è Stefano Nicolini (BS), assistito da Nicola Tinello (RO) e Orazio Luca Donato (MI). Nicolini è al 1° anno in C, non ha precedenti con i Grigi mentre arbitrò Pianese-Pistoiese 0-2 di Coppa Italia di C lo scorso 17 agosto.

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli