Alessandria sfortunata ad Arezzo, un gran gol di Cutolo al 94′ costa 2 punti

0
669

Il gusto della vittoria era già in bocca, ed era particolarmente forte visto che mancava da otto giornate. E invece una gran giocata ‘alla Robben’ di Aniello Cutolo, elemento reduce da infortunio ma che c’entra poco con la categoria, ha tolto l’illusione.
Peccato, perché i tre punti sarebbero serviti tanto alla classifica e al morale dell’Alessandria, sempre lì, nel ‘limbo’, con +2 sui playout e a -3 dai playoff; e invece ne è arrivato solo 1. Ma girerà, perché gli episodi non possono andare sempre ‘contro’.

LA PARTITA – Come previsto l’Arezzo gioca 4-3-1-2 con Cutolo in panca, l’Alessandria presenta il 3-5-2 con Gatto al centro e l’agile Maltese invece del pesante Gazzi.
Al minuto 11 l’arbitro, vicino all’azione, sorvola su un bel tuffo in area di Brunori; al 25′ destro potente di Luciani da 25 metri, ma Cucchietti dice no; al 30′ punizione di Bellazzini dalla stessa distanza, ma il suo mancino si stampa sull’incrocio; i grigi spingono e al 40′ Maltese, su una palla respinta dalla difesa, spara dai 20 metri col sinistro, ma scheggia la traversa; al 42′ gol annullato all’Arezzo: Foglia tira dal limite e Persano, a terra a centro area per la mischia precedente, colpisce di mano per ripararsi il volto, sulla deviazione arriva Pelagatti che insacca, ma l’arbitro ha visto benissimo e punisce il ‘mani’.
Al 49′ Sartore pesca De Luca a centro area, ma la girata di testa è sbagliata; al 66′ grave distrazione difensiva di Sbampato, che passa al portiere e regala l’assist a Persano: meno male che Cucchietti allunga la mano e toglie il pallone all’attaccante. Al 71′ Luciani ci riprova dal limite col sinistro, ma il portiere grigio si inarca e dice ancora no; sull’angolo seguente la difesa respinge e Foglia arriva come un ciclone sulla palla e spara col destro, ma Cucchietti vola a destra e devìa. Nel momento migliore dell’Arezzo arriva il gol dell’Alessandria, con Santini che al 74′ tira in diagonale, Pelagotti devìa e De Luca è il primo ad arrivare per il tap-in: 1-0. Dal Canto non ci sta e butta nella mischia l’acciaccato Cutolo, e sarà ripagato. Al minuto 86 il mancino ex-Crotone colpisce la traversa con un tiro-cross, poi l’Arezzo resta in 10 per l’espulsione di Pelagatti. Per i grigi sembra fatta, ma al 94′ Cutolo parte da destra, si accentra e tira ‘a giro’ sul secondo palo: la palla tocca il montante e finisce dentro: 1-1. Bello, bellissimo, ma che sfortuna per i grigi…
Sull’esultanza parapiglia generale: dalle immagini di Eleven Sports si vede Santini che finisce a gambe all’aria dopo un contatto con Luciani a gioco fermo, il capitano amaranto fa l’ingenuo ma il ‘pelato’ grigio lo cerca anche dopo il fischio finale. Roba da giocatori.

LA CLASSIFICAArezzo sempre terzo (26) dietro Carrarese (30) e Piacenza (29), ma la Pro Vercelli (25) può scavalcarlo se stasera batte il Cuneo (15). L’Alessandria (14) è 13^ alla pari con Olbia e Juve U23, mentre il Novara (17), prossimo avversario dei grigi mercoledì, butta via il doppio vantaggio sulla Lucchese (8) dall’84’ in poi.

Print Friendly, PDF & Email