16.2 C
Alessandria
martedì, Settembre 28, 2021

Alessandria contro Pisa al ‘Mocca’: due squadre in cerca di vittoria.
Squalificati i due allenatori

L’Alessandria non vince dal 26 dicembre, il Pisa dal 16, ed entrambe saranno senza il primo allenatore in panchina. D’Agostino e D’Angelo sono out per volere del Giudice Sportivo, e ai grigi mancherà anche il secondo, Mancino squalificato anche lui dopo il ‘diverbio’ con quel fuoriclasse di Favarin. Non succede tanto spesso. La soluzione della guida tecnica è stata risolta con la scelta di Cristian Cassioli per la panca grigia e con Riccardo Taddei per quella nerazzurra. Sarà gran lotta, perché la vittoria serve ad entrambe: il Pisa vuole i playoff a tutti i costi e l’Alessandria…. ci crede, e ci prova.
Neve permettendo, per contrastare la quale è stato approntato dalla società piemontese un ‘piano speciale’ per pulire in tempo campo e spalti. Domenica ore 14,30.

PRECEDENTI – Sono 35 tra alessandrini e pisani, di cui la maggioranza in serie B e A per una storia iniziata nel 1921. Bilancio generale favorevole ai grigi con 14 vittorie a 11 e 10 pareggi, per un totale di 58 reti piemontesi e 45 toscane. Al ‘Moccagatta’ Alessandria avanti 9 successi a 4 più 4 pareggi (gol 31-18). Nelle ultime quattro occasioni, però, è stato il Pisa a portare via punti in casa dei grigi (2 vittorie e 2 pareggi); per trovare l‘ultimo successo mandrogno al ‘Mocca’ bisogna risalire al 5 febbraio 1967 in serie B, 1-0 con la firma di Gualtieri. Più recente, invece, l’ultima vittoria grigia in assoluto: il 14 aprile 2001 una rete di Falco regalò il successo sotto la Torre. (dati Museo Grigio)

MERCATOSette movimenti per l’Alessandria: 4 in entrata (Chiarello-Giana Erminio, Gemignani-Samb, Akammadu-Tranmere Rovers, Coralli-Carrarese) e 3 in uscita (Fissore-Samb, Talamo-Siracusa, Cottarelli-Pro Patria).
Dodici le operazioni chiuse dal Pisa: 6 ingressi (Gamarra-svincolato, Verna-Cosenza, Minesso-Padova, Pesenti-Piacenza, Benedetti-Entella, Kucich-Trapani) e 6 partenze  (Cuppone-Bisceglie, Cernigoi-Salernitana, Maffei-Olbia, Cardelli-Cuneo, Ingrosso-Foggia, Zammarini-Pordenone).

PISA – E’ 10° in classifica con 32 punti, ottenuti grazie a 8 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte (gol 25-23). Quella che occupa è l’ultima posizione utile per i playoff, con +7 su Gozzano e Juve B.  In TIM CUP è uscito al 4° turno per mano del Novara (3-2) dopo aver eliminato Triestina (7-5 ai rigori), Cremonese (7-5 ai rigori) e Parma (1-0). In Coppa di C, battuta l’Arzachena (3-0), sarà di turno mercoledì 6 febbraio in casa contro il Pontedera.
La rosa nerazzurra, composta da 24 giocatori (5 stranieri) con un’età media di 25,9 anni, punta sulla gioventù nel reparto arretrato e sull’esperienza al centro e in attacco.
Al 1° anno sulla panchina toscana l’allenatore 47enne Luca D’Angelo (ex Alessandria dal novembre 2013 al giugno 2015), che utilizza il modulo 3-5-2.
In campionato il Pisa non vince da 6 partite: l’ultima vittoria fu il 16 dicembre ’18, 2-0 a Pontedera, da allora 4 pareggi e 2 sconfitte. Un momento davvero poco brillante.
Gli elementi di spicco sono tutti in attacco: l’ex grigio Marconi è il miglior marcatore (7) con la miglior media-gol, davanti a Masucci e Moscardelli (5), Di Quinzio (4), De Vitis, Cuppone (3) e al neo acquisto Pesenti, autore domenica scorsa di una doppietta al Piacenza, sua ex-squadra, con la cui maglia era già andato a bersaglio 6 volte.
Contro l’Alessandria fuori in 4: gli squalificati Gucher e Marin, gli infortunati Marconi e Liotti, più lo squalificato tecnico D’Angelo, sostituito dal 2° Taddei, ex grigio anche lui.

ALESSANDRIA – Sempre alla ricerca della prima vittoria casalinga, i grigi hanno due gare in meno: con la Pro Vercelli verrà recuperata martedì 2 aprile alle 20.30, con il Pro Piacenza, verosimilmente, dovrebbero vincere a tavolino. Ma non si sa ancora. Contro il Pisa è squalificato Santini, in infermeria restano GjuraTentoniUsel, mentre Maltese lavora ancora a parte e Akammadu è in forse dopo il problemino che lo ha costretto ad uscire in coppa. Capitolo allenatore: fuori D’Agostino e Mancino, in panchina siederà (con una deroga) Cristian Cassioli, preparatore atletico. L’undici di partenza, disposto 3-5-2, potrebbe essere così: Cucchietti; Prestìa, Gazzi, Agostinone; Gemignani, Gatto, Checchin, Chiarello, Badan; Coralli, De Luca.

ARBITRO – Sarà Michele Di Cairano (Ariano Irpino), assistito da Patric Lenarduzzi (Merano) e Gianluca D’Elia (Ozieri), a dirigere Alessandria-Pisa di domenica 3 febbraio ore 14.30Di Cairano è al 2° anno in serie C e ha un precedente con i grigi: Alessandria-Lucchese 0-0 del 29 marzo 2018. Non ha mai diretto il Pisa.

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli