Alessandria a testa alta in trasferta, contro la Carrarese un 1-1 ‘pesante’

0
756

Buon pareggio (1-1) dell’Alessandria allo ‘Stadio dei Marmi’ di Carrara, contro una delle formazioni più attrezzate del girone. Ma anche i grigi, dopo gli ultimi arrivi ‘top’ dal mercato, cominciano ad essere considerati, dagli addetti ai lavori, tra le pretendenti ai playoff. Infatti dopo l’attaccante Arrighini (già 2 presenze) e il regista Casarini (esordio ieri) sabato è stato definito l’arrivo del difensore Cosenza, che si allenerà da domani.
E nella giornata di oggi (il mercato chiude alle 22) arriverà dal Torino l’ufficialità dell’esterno Gilli, già annunciato dal ds grigio Artico giovedì sera in radio e da patron Cairo venerdì, a margine del trofeo dedicato alla madre. Dovrebbero esserci anche
 un paio di giocatori in uscita, ma vedremo in giornata se si arriverà a conclusione.
Tornando alla gara contro la Carrarese, la squadra di Scazzola ha mostrato buona personalità e atteggiamento propositivo, creando diverse occasioni da gol, anche se per segnare c’è voluto uno svarione della difesa avversaria condito dall’astuzia del brasiliano Sartore, bravo ad approfittare della ‘dormita’ avversaria.

LA PARTITA – L’Alessandria parte forte e al 2′ è quasi gol: scambio Celia-Sartore a sinistra, cross basso del terzino e tocco di Arrighini che il portiere Forte respinge di piede. Al 6′ il centravanti ex-Carpi va ancora vicino al gol: pescato in area da Suljic, prova in sforbiciata di destro, ma il pallone va alto. Al 20‘ si vede la Carrarese: Caccavallo trova Valente solo in area, ma Valentini lo ferma in uscita. Al 24′ il portiere grigio, invece, non può nulla sul destro ‘a giro’ del 30 gialloazzurro, che parte da sinistra, si accentra e scarica il destro dal limite: 1-0. La reazione mandrogna porta solo un colpo di testa di Dossena lontano dai pali (32′), poi una punizione di Caccavallo (46′) non impensierisce Valentini. Il pareggio grigio arriva qualche secondo dopo, sempre al 46′: la difesa della Carrarese, apparentemente in controllo, pasticcia nel giro-palla fra Mezzoni e il portiere, Sartore si inserisce e segna a porta vuota: 1-1.
Nella ripresa bene i grigi in avvio, ma le conclusioni di Chiarello e Suljic non fanno tremare l’estremo apuano, poi tocca a Caccavallo provarci due volte, ma Valentini prima blocca facile, poi si impegna in angolo. La partita si assopisce e comincia la girandola dei cambi: da una parte entrano Tavano e Maccarone, dall’altra esordisce il nuovo Casarini (per Sartore) e Akammadu rileva Arrighini. Al 69′ Celia va via a sinistra e crossa, la deviazione di Pasciuti alza la palla che spiove in porta obbligando Forte ad una deviazione in corner inarcandosi all’indietro. Al minuto 81 grigi vicinissimi al gol: Cambiaso da destra entra nel campo e serve Celia, cross teso sul quale Akammadu, a qualche metro dalla porta, di testa non arriva. E’ l’ultimo sussulto della gara che finisce 1-1.

Print Friendly, PDF & Email