Grigi a Como domenica alle 16.30

0
1335

Como-Alessandria (domani, ore 16.30, stadio “G. Sinigaglia”) è la prima di due trasferte consecutive per i grigi, che rappresentano un po’ il crocevia della stagione. Il Como ha realizzato 8 punti nelle ultime 4 partite, vincendo le ultime due, però è appesantito dalla gara di Coppa Italia di mercoledì, finita ai supplementari e persa 2-1 contro il Venezia (in casa) per un rigore provocato dall’ex-grigio Fissore.
L’Alessandria sarà priva di Gonzalez per la prima volta (infortunio al ginocchio, rientro a marzo) ma già domenica ha battuto il Piacenza (1-0) con la coppia Fischnaller-Bocalon, mentre la fatica dell’over time potrebbe farsi sentire sui lariani nella ripresa.
E proprio gli emiliani potrebbero fare un favore ai mandrogni, visto che ospitano la Cremonese in un derby infuocato. Le altre due inseguitrici dei grigi giocheranno in casa: per l’Arezzo ci sarà il pericoloso derby casalingo con la Lucchese, mentre il decimato Livorno avrà il compito forse più facile, ospitando l’Olbia.

La lista dei precedenti col Como (dati Museo Grigio) è lunghissima: 51 (18 in B), di cui 48 in campionato e 3 in coppa con 12 vittorie piemontesi, 24 lariane e 15 pareggi, 45 reti grigie e 66 azzurre. Al ‘Sinigaglia’ 25 sfide, con 4 successi alessandrini, 7 pari e 14 sconfitte.

Il Como, retrocesso dalla B l’anno scorso dopo una stagione disastrosa, attualmente è 6° con 36 punti (con Lucchese e Renate) ma il rendimento della squadra allenata da Fabio Gallo (ex grigio ’92-’93) è migliore in trasferta, dove ha totalizzato 19 punti.
Ha il 5° attacco (35, 17 in casa) dietro Cremonese, Alessandria, Arezzo e Livorno, ‘bilanciato’, si fa per dire, dalla 15^ difesa (33, 14 in casa), peggio della quale han fatto solo Racing, Prato, Pontedera, Carrarese e Olbia. In pratica un attacco da promozione e una difesa da retrocessione. Il Como si schiera abitualmente con il 3-5-2 nel quale trovano spazio tre ex-grigi: Matteo Fissore (solo in prestito da gennaio a giugno) con 3 presenze in campionato e 1 in Coppa, Nicolò Sperotto (18 in campionato e 5 in Coppa) e Gabriele Cavalli (arrivato a gennaio dal Pro Piacenza) con 4 gettoni di cui 1 in Coppa. Ma attenzione alle punte Chinellato (23 presenze, 6 gol), Bertani (ex Novara, 19-3) e Le Noci (17-4), ai giovani centrocampisti Pessina (’97 del Milan, 23-4) e Damian (’96 del Chievo, 12-2).

Anche in casa grigia gli ‘ex’ sono 3: Felice Piccolo (Como ’03-’04), Luca Piana (’13-’14) e Luca Barlocco (’14-’15). Fuori Gonzalez, lo schieramento scelto da Piero Braglia non si sposterà dal consueto 4-4-2, salvo ripensamenti dell’ultima ora. L’undici di partenza potrebbe essere questo: Vannucchi; Sosa, Gozzi, Piccolo, Barlocco; Sestu, Cazzola, Branca, Iocolano; Fischnaller, Bocalon.

Al ‘Giuseppe Sinigaglia’ di Como (domani 16.30) fischierà Giosue’ Mauro D’Apice (AR), assistito da Andrea Trovatelli (PT) e Filippo Bercigli (Valdarno).

Print Friendly, PDF & Email