Anche in Piemonte arriva la telemedicina per i pazienti diabetici

0
319

La Regione Piemonte ha deliberato nuove misure a favore dei pazienti diabetici favorendo la telemedicina e finalmente la possibilità di usufruire dei nuovi presidi tecnologici e scientifici indipendentemente dall’età del paziente. La patologia diabetica riguarda oltre 280.000 persone nella regione Piemonte e 1000 minori affetti dalla malattia,  ricordiamo che il diabete è una patologia invalidante e cronica. Era da tempo che il coordinamento delle associazioni diabetici regionali gli stessi medici specialisti avevano inoltrato le richieste per una migliore facilità di cura.

Di seguito la delibera:

OGGETTO: Trasmissione deliberazione n. 8-1747 del 28-7-2020 – indicazioni operative.

Si trasmette la Deliberazione n. 8-1747, approvata dalla Giunta Regionale in data
28.07.20, avente ad oggetto: “Aggiornamento disposizioni regionali relative a presidi per diabetici:
criteri per la prescrizione dei microinfusori e dei dispositivi CGM, semplificazione delle modalità prescrittive e parziale modifica della DGR n. 61-895 del 25.10.2010”.
Tale provvedimento deliberativo aggiorna le disposizioni regionali in materia di diabete, con
particolare riferimento a:
1) prescrizioni di microinfusori e monitoraggio in continuo
2) semplificazione delle modalità prescrittive per tutti i presidi necessari per la gestione della malattia diabetica
3) caratteristiche tecniche minime dei dispositivi forniti in regime convenzionale
In riferimento al punto 1, si evidenzia che la Rete Endocrino-diabetologica del Piemonte,
ha rivisto i criteri prescrittivi ed ha dettagliato le fasi di addestramento e di assistenza al paziente.
In riferimento alle modalità di erogazione dei dispositivi per il monitoraggio e la terapia del
diabete, le attuali modalità in uso nelle ASR, definite dalla gara 51-2017 e dalla nota prot. n. 17167 del 29.8.2019, rimangono invariate fino alla definizione delle nuove modalità prescrittive tramite l’applicativo RRD.

Al punto 2 del provvedimento in questione, si prevede che la procedura attualmente in uso
per l’erogazione di strisce e lancette pungidito tramite il portale regionale RRD venga estesa anche all’erogazione di aghi e siringhe, in sostituzione della prescrizione cartacea utilizzata per tali dispositivi.
A riguardo, entro il 1/10/2020 sarà estesa su tutto il territorio la modalità dematerializzata
anche per la fornitura di aghi e siringhe, che diverrà operativa per ogni paziente al momento della emissione del nuovo PAG, integrato con i nuovi dispositivi.
Da ultimo, si rappresenta che il punto 3 del provvedimento ha, invece, l’obiettivo di
aggiornare le caratteristiche tecniche minime a suo tempo indicate dalla DGR n. 61-895 del
25.10.2010, secondo le attuali indicazioni dei medici diabetologi.

Print Friendly, PDF & Email