Spigno Monferrato e Monastero Bormida ospitano la prima edizione di “Teatro nella valli Bormida” per due Rassegne di Teatro targate “Piemonte dal Vivo”, un’iniziativa che, grazie alla collaborazione delle due amministrazioni,
porta un ricco calendario di spettacoli tra i due rami del fiume Bormida. Parte la stagione “Teatro nelle valli Bormida”, ideale ampliamento della Rassegna “Bistagno in Palcoscenico” (2015-2021), ora condivisa dall’Associazione Culturale “Stella Nova” con l’Associazione Culturale “Orizzonte”: ospiti di rilievo (Corrado Tedeschi), personaggi illustri (Lady D) e una forte attenzione ai temi sociali e ambientali raccontati anche da spettacoli internazionali ne sono i protagonisti. Una rassegna teatrale di undici spettacoli sui palcoscenici di due teatri delle valli Bormida a Monastero Bormida (AT) e Spigno Monferrato (AL), promosso dalle associazioni Stella Nova e Orizzonte. Al via la campagna abbonamenti. E oltre al ricco calendario, anche un nutrito programma di attività collaterali.

A Monastero Bormida (AT) e Spigno Monferrato (AL) torna il teatro e i Comuni si preparano a ospitare la rassegna teatrale “Teatro nelle Valli (Bormida)”, undici spettacoli, da novembre 2022 a marzo 2023, sui palcoscenici del Teatro Comunale di Monastero Bormida (AT) (Via Marconi, 19) e del Teatro Comunale di Spigno Monferrato (AL) (Via Roma, 120).
Una rassegna che coinvolge due Valli Bormida, di Spigno e di Cortemilia, due province, Asti e Alessandria, e le due associazioni promotrici, le associazioni culturali Stella Nova e Orizzonte che hanno lavorato insieme per realizzare un
cartellone con proposte culturali di prestigio, finanziato dal bando Corto Circuito della Fondazione Piemonte dal Vivo. Nomi e temi importanti per questa rassegna: le Valli Bormida ospiteranno infatti Corrado Tedeschi, uno spettacolo sulla principessa più amata nel mondo Lady D, una proposta di teatro innovativo che unisce persone sorde e udenti su un tema sociale che è “Covid Life”, una produzione di Teatro Stabile di Torino, due produzioni
internazionale, Quintetto e “Tutto sua madre”, ma anche l’espressione artistica del territorio con “L’angelo e Monteverde” e “Lascia che sia fiorito – Fabrizio De André e Luigi Tenco tra le ombre di Spoon River” e l’importante collaborazione con la cooperativa ERICA.
L’invito al territorio è quindi quello di tornare a teatro, riscoprirlo e riassaporare la bellezza della riapertura, finalmente, di due teatri nelle Valli Bormida, grazie alle Amministrazioni comunali che hanno creduto nel valore aggregativo e culturale del teatro nella sua massima espressione.

È attiva la campagna abbonamenti, con proposte di abbonamento integrale alla rassegna, che include tutti gli undici spettacoli sulle due sedi (6 a Monastero Bormida e 5 a Spigno Monferrato) o con la proposta di cinque ingressi. Sono previsti anche biglietti a prezzo ridotto e convenzioni. L’accesso agli spettacoli è su prenotazione, con priorità a chi sceglie l’abbonamento, telefonando ai numeri 348 4024894 (Monastero Bormida) e 389 0576711 (Spigno Mon-ferrato) scrivendo a [email protected]

 

Di Fausta Dal Monte

Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x