“UNA VITA DA SECONDO. Storia di Mirko Ferretti, l’allenatore nell’ombra”

0
1510

Giovedì 24 gennaio 2019 alle ore 17.00 è in programma la presentazione del libro “UNA VITA DA SECONDO. Storia di MIRKO FERRETTI, l’allenatore nell’ombra” di Alessandra Demichelis e Michele Ruggiero (ediz. illustrata Araba Fenice, 2016).

L’incontro — che si svolgerà, ad ingresso libero e gratuito, nelle Sale Storiche della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria (piazza Vittorio Veneto) alla presenza degli autori — è organizzato dalla Biblioteca Civica e dall’Amministrazione Comunale di Alessandria.

Inserito nella rassegna “I giovedì del libro nella Biblioteca Francesca Calvo”, l’evento intende proporre alla cittadinanza testi e presentazioni di particolare suggestione e, per l’incontro del 21 gennaio, l’attenzione è rivolta al libro che racconta la storia di Mirko Ferretti, un “secondo”, un allenatore di calcio, ma già secondo se vogliamo nel calcio, nel suo ruolo da mediano.

Attraverso Mirko Ferretti che sarà presente all’incontro – si ripercorre un pezzo di storia del calcio italiano che va dagli anni Cinquanta fino alle soglie del Duemila.

Mirko Ferretti è anche l’archetipo del “proletario” prigioniero della propria condizione sociale, che sa emergere, ma non del tutto, cui manca sempre qualcosa per affermarsi definitivamente.

Con Mirko Ferretti prende corpo la figura di Gigi Radice, grande allenatore di calcio e ultimo vincitore di uno scudetto granata e inevitabilmente un pezzo di storia del TORINO CALCIO.

Il racconto prende vita nel 1979 con una tragedia, con una morte e – tra salti all’indietro e aggiustamenti temporali – scava anche nella psicologia collettiva e individuale di situazioni e personaggi noti al grande pubblico dell’epoca.

 

——————————————

 

Michele Ruggiero

Vive e lavora a Torino. Giornalista professionista ha scritto il suo primo libro nel 2004 dal titolo Il caso Mauriziano con Lorenzo Gigli. Sul medesimo tema ha fatto seguire La Trappola e Il grande broglio di Torino con annesso Dvd realizzato con Lorenzo Gigli.

Inoltre ha al suo attivo quattro libri d’impronta calcistica: Acrobazie Granata, Peripezie Granata, Toro come romanzo, quest’ultimo scritto con Diego De Ponti e Stefano Tallia e Malafesta collettanea sulle finali di Coppa dei Campioni disputate dalla Juventus. Nel 2006 ha pubblicato Nei secoli fedele allo Stato, intervista al gen. dei carabinieri Nicolò Bozzo, uno tra i principali collaboratori del generale Carlo Alberto dalla Chiesa, e nel 2014 Pronto qui Prima linea (coautore Mario Renosio), un libro che racconta gli Anni di piombo.

Nel 2016 ha curato la pubblicazione Il terrorismo. Testimonianze nella memoria di chi lo ha vissuto, Atti di un Convegno promosso nel 2015 dal Consiglio regionale del Piemonte.

Nel 2017, con Luca Rolandi ha pubblicato Ricordi, vita e pensiero in Luigi Bettazzi.

Insieme alla regista Enza Carpignano ha realizzato il documentario Anni intensi che racconta la vita del presidente della Regione Aldo Viglione, scomparso precocemente nel 1988.

Sempre con Enza Carpignano e Lorenzo Gigli ha girato i documentari 600 mila fibre in un respiro (storia della Eternit) e Il male subdolo, dedicato alle vittime di Sla, la sclerosi laterale amiotrofica. Collabora a La voce e il Tempo, settimanale della Curia di Torino, a Nuova Società on line, e al periodico Torino Storia.

 

 

Alessandra Demichelis

Nata a Cuneo, si è laureata in Lettere Moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino.

Dal 1996 è Bibliotecaria e ricercatrice presso l’Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Cuneo e cura editorialmente la  rivista semestrale “Il presente e la storia”.

Le sue pubblicazioni principali sono:

Un particolare passato. La società artiste e operaie di Cuneo 1952-1992, Cuneo, Tip. Ghibaudo, 1998;

Società Artisti ed Operai. Cuneo, 1851-2001, Cuneo, Aut Aut, 2001;

Ai confini del regno. Vivere a Entracque tra Ottocento e Novecento, Peveragno, Blu Edizioni, 2001;

Lo sguardo di Leonilda. Una fotografa ambulante di cento anni fa, Cuneo, +eventi, 2003

Incontrarsi in città: associazioni, circoli, caffè, osterie, in Novecento a Cuneo. Studi sull’ottavo secolo della città, Torino, Gruppo Abele, 2000

Scrivere libri, leggere libri. Sensazioni in margine alla biblioteca dello scrittore, in Nuto Revelli, Percorsi di memoria, Cuneo, Istituto storico della resistenza, 1999

Un ragazzo di temperamento, in Dino Giacosa, Le solitudini, le passioni, Torino, Ed. Gruppo Abele, 2005

Finimondi, Torino, Blu edizioni, 2006 [romanzo]

Hanno sparato a un aquilone. Una storia del ’44, Cuneo, Primalpe, 2011

N.N. Storie di trovatelli in provincia di Cuneo tra Ottocento e Novecento, Cuneo, Primalpe, 2014

 

Print Friendly, PDF & Email