La tappa alessandrina di ‘UNA VITA DA SOCIAL’ 2015

0
1085

Questa mattina dalle 8.30 alle 13, in piazza Garibaldi, era parcheggiato il Truck della Polizia di Stato, bus allestito a spazio multimediale eletto a simbolo e cuore del progetto “Una vita da Social”, ideato e curato dal Servizio Polizia Postale, che rinnova per il secondo anno la campagna itinerante (55 tappe) di educazione alla legalità sul web, in modo da sensibilizzare gli studenti delle scuole secondarie, gli insegnanti e i loro familiari sui rischi del mondo dei social network. Nell’arco della mattinata si sono alternate 8 classi delle scuole cittadine, che sono state informate sui pericoli della Rete, sui metodi di difesa e prevenzione da essi da parte del Vice Questore Aggiunto Assunta Esposito (Compart. Pol. Post. Torino) responsabile del Progetto per il Piemonte e la Valle d’Aosta, coadiuvata dal Commissario Capo Tiziana Mezzacapo, referente del Progetto per la Questura  di Alessandria e dall’Ispettore Superiore Giorgio La Piana, che guida la sezione alessandrina della Polizia Postale. Insieme a loro il testimonial alessandrino del progetto, l’attore Massimo Poggio, che ha dato ai ragazzi i suoi consigli integrando le informazioni fornite dai funzionari di polizia, dai filmati e dagli spot registrati da calciatori, cantanti e attori; in particolare è stato trattato il tema del cyberbullismo, fenomeno dilagante che preoccupa, secondo le stime, 2 studenti su 3.
A metà mattinata sono intervenute le autorità, con il Questore Mario Della Cioppa a fare gli onori di casa, per testimoniare la loro sensibilità al Progetto, mentre all’esterno del Truck, nel parcheggio della piazza, approfittando della bella giornata di sole, gli  agenti delle Unità Cinofile intrattenevano le classi in attesa con esercitazioni dei cani anti-droga e anti-esplosivi.
Notevole il successo ottenuto dall’evento, con i ragazzi molto partecipativi, interessati, curiosi e prodighi di domande verso i funzionari di Polizia.

 

Print Friendly, PDF & Email