Mercoledì 10 febbraio i “Fuori Festival”, gli studenti tornano in presenza al Museo dei Campionissimi

0
11

A causa dell’evolversi della situazione sanitaria e normativa, i “Fuori Festival”, anteprime del Festival delle Conoscenze, mutano ancora formula e si adattano alle esigenze degli studenti coinvolti.

 

Gli incontri organizzati dalla Fondazione Acos per la Cultura in collaborazione con l’Associazione PerCorsi, tornano anche al mattino in presenza, grazie alla disponibilità del Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, che, nella seconda settimana di riapertura, ha deciso di riaccogliere gli studenti del Liceo “E. Amaldi” che parteciperanno agli incontri in uno spazio come quello del Museo che offre ottime possibilità di distanziamento: “Sono molti gli studenti e i docenti che hanno chiesto di partecipare agli incontri, per questo i due appuntamenti ci daranno la possibilità di proporre l’attività didattica sia la mattina, che il pomeriggio, con una particolare attenzione per gli alunni che seguono indirizzi e corsi inerenti le tematiche proposte dai relatori, e cioè di carattere internazionale”, spiega il dirigente scolastico Michele Maranzana.

 

. Alle ore 10.45, si terrà la prima conferenza dal titolo “Le relazioni internazionali nel Mondo che cambia”, tenuta da Vittorio Emanuele Parsi, Professore ordinario di Relazioni Internazionali all’Università Cattolica di Milano e direttore del centro di ricerca ASERI.

 

. Sempre mercoledì 10 febbraio, alle ore 18,00, il Professor Parsi sarà co-relatore durante la seconda conferenza della giornata, (sempre presso il Museo dei Campionissimi, con presenza riservata agli studenti); si discuterà intorno a “Dopo la pandemia: un nuovo ordine mondiale?” che coinvolgerà un secondo relatore di spicco come Francesco Boggio Ferraris Direttore della Scuola di Formazione Permanente di Fondazione Italia-Cina. Gli incontri saranno introdotti e moderati da Fabio Lavagno, sinologo e docente del Liceo novese.

 

Print Friendly, PDF & Email