9.9 C
Alessandria
sabato, Ottobre 23, 2021

Brevi di cronaca

Compagnia Carabinieri di Tortona:
 
  Nel corso dell’intensificazione dei servizi disposti dal Comando Provinciale per contrastare i reati predatori, i Carabinieri della Compagnia di Tortona hanno effettuato controlli con l’impiego di numerose pattuglie per l’intero arco delle giornate di sabato e domenica.

All’esito dell’attività sono controllati circa 90 veicoli e identificate oltre 150 persone.

Tra queste, due sono stati arrestati in flagranza di reato, tre denunciati in stato di libertà e uno sanzionato amministrativamente.

   
  Carbonara Scrivia.

ANGHEL Robert Catalin, pregiudicato 23enne senza fissa dimora e FARAMITA Izabela Ioana, 18enne, entrambi rumeni, sabato sera verso le ore 18.30, sono stati fermati a bordo di un’autovettura in Carbonara Scrivia. Nel bagagliaio dell’auto sono stati rinvenuti centinaia di capi di abbigliamento, molti dei quali con ancora apposti i dispositivi antitaccheggio. Un veloce controllo ha permesso di appurare che gli oggetti, del valore di circa settemila euro, erano stati asportati poco prima dalle rivendite NIKE, Calvin Klein, Guess e Hilfiger dell’Outlet di Serravalle Scrivia. I due erano in possesso di un cacciavite, un oggetto calamitato e una borsa schermata con la quale inibivano i sensori delle barriere antitaccheggio. Arrestati per concorso in furto continuato pluriaggravato, sono stati associati alle camere di sicurezza della Compagnia, in attesa ella celebrazione dell’udienza di convalida.

 

   
  Carbonara Scrivia.

Un 30enne di Carbonara Scrivia è stato deferito alla Procura della Repubblica di Alessandria per guida in stato di ebbrezza alcoolica. I Carabinieri, intervenuti per rilevarne la fuoriuscita autonoma dalla sede stradale alla guida della propria autovettura, lo hanno fatto sottoporre ai controlli ematici di rito presso il locale Pronto Soccorso ove l’uomo era stato condotto a seguito delle seppur lievi lesioni riportate. Il veicolo, fortemente danneggiato, veniva posto sotto sequestro ai fini della confisca.

   
  Tortona.

Un 19enne originario del Marocco, residente in Tortona, è stato denunciato in stato di libertà poiché trovato in possesso di oggetti, tra cui una canna da pesca, risultati asportati mediante forzatura delle portiere da una Opel Astra, che la proprietaria, una tortonese 33enne, aveva parcheggiato nella locale via Leonardo Da Vinci. L’uomo dovrà rispondere del reato di furto aggravato.

   
  Tortona.

Un 33enne rumeno domiciliato in Tortona è stato sorpreso in evidente stato di ebbrezza dai militari all’interno del Bar Le Rotaie, ubicato nello stabile della Stazione Ferroviaria, all’interno del quale senza alcuna ragione aveva preso a calci i tavoli e le sedie e aveva colpito con un pugno lo schermo di una slot-machine mandandolo in frantumi. Inoltre, il rumeno aveva rivolto pesanti apprezzamenti alle spaventate bariste, minacciate e insultate allorquando avevano chiesto intervento dei Carabinieri. Il 33enne dovrà rispondere dei reati di danneggiamento e molestie.

   
  Tortona.

Una 57enne di Tortona è stata sanzionata per avere guidato l’autovettura del convivente nonostante il Prefetto di Alessandria le avesse sospeso la patente. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi e affidato al proprietario.

   

 

Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:
 
  Casale Monferrato.

Il 12 ottobre, sempre nell’ambito dello stesso servizio coordinato disposto dal Comando Provinciale di Alessandria, i militari del N.O.R. della Compagnia di Casale Monferrato hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vercelli un pregiudicato 34enne di nazionalità albanese, residente a Casale, ritenuto responsabile dei reati di tentata rapina, minacce, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza, aveva minacciato con un taglierino la cassiera del supermercato “Mercatò” di quella via XX Settembre, nel tentativo di asportare bevande alcoliche. Nella circostanza, un agente della Polizia Penitenziaria effettivo presso l’istituto di pena “Cantiello e Gaeta”, libero dal servizio, interveniva frapponendosi tra le parti con l’intento di impedire l’aggressione della donna. L’albanese reagiva però violentemente, spingendo l’agente contro gli scaffali. Questi, nonostante le ferite riportate, riusciva comunque a immobilizzarlo, supportato dall’intervento dei militari nel frattempo sopraggiunti.

   

 

Compagnia Carabinieri di Alessandria:
 
  Valenza.

Il 13 ottobre, a conclusione del servizio coordinato sempre disposto dal Comando Provinciale di Alessandria, i militari della stazione di Valenza hanno proceduto al deferimento in stato di libertà di una 44enne pregiudicata di Alessandria per inosservanza delle prescrizioni inerenti il divieto ritorno nel comune Valenza per anni tre, emesso dalla Questura di Alessandria nel marzo 2018.

   

 

Compagnia Carabinieri di Acqui Terme:
 
  Acqui Terme.

I militari dell’Aliquota Operativa del NOR di Acqui Terme e della Stazione di Ovada hanno tratto in arresto, in flagranza, un cittadino ecuadoriano 30enne, residente nell’acquese, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza sessuale.

I Carabinieri erano stati chiamati in orario notturno da una donna 21enne che riferiva di essere stata aggredita dal compagno. Giunti sul posto, i militari potevano notare come l’abitazione fosse stata messa completamente sottosopra e la donna presentasse alcune ferite lacero contuse alla testa, che riferiva essere opera del compagno. Un’altra pattuglia intervenuta sul posto fermava il 30enne a poche decine di metri da casa della donna e lo conduceva in caserma.

Nel ricostruire i fatti avvenuti, risultava che l’uomo, da almeno un anno e per motivi essenzialmente legati alla sua insana gelosia, in più circostanze aveva picchiato, minacciato e offeso la 21enne. Quella notte l’aveva dapprima obbligata ad avere rapporti sessuali e poi l’aveva aggredita picchiandola e facendole sbattere la testa contro il muro, procurandole lesioni giudicate guaribili in una decina di giorni.

Per l’uomo, già noto alle forze di polizia, è scattato l’arresto in flagranza e, su disposizione del magistrato di turno, egli è stato immediatamente tradotto presso la Casa Circondariale di Alessandria.

   
  Acqui Terme.

I militari della Compagnia di Acqui Terme, sempre nei giorni del 12 e 13 ottobre, così come disposto dal Comando Provinciale di Alessandria hanno posto sul campo un dispositivo ad alto impatto, mediante l’impiego di oltre 25 militari e 8 autovetture – provenienti dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia e dalle 10 stazioni dipendenti – che hanno pattugliato il territorio di competenza. Il servizio coordinato ha condotto all’identificazione di oltre 40 persone e al controllo di 21 veicoli, al deferimento in stato di libertà di 5 persone per reati vari e alla segnalazione alla Prefettura di altre tre per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Due le persone denunciate per violazione delle norme che disciplinano l’immigrazione: si tratta di cittadini extracomunitari che, fermati nei centri cittadini, sono risultati irregolari sul territorio nazionale e nei cui confronti sono state avviate le procedure per l’espulsione.

I controlli su strada hanno condotto anche al rinvenimento di due autovetture già poste sotto fermo amministrativo e sequestro spostate dal luogo di custodia. Per i due proprietari è scattato il deferimento in stato di libertà per rimozione di sigilli e violazione dei doveri inerenti la custodia.

   
  Ovada.

A Ovada, tre giovani sono stati segnalati alla Prefettura perché trovati in possesso di marijuana, del peso complessivo di circa sei grammi.

Sempre a seguito di controlli stradali è stato denunciato un cittadino italiano che, fermato e identificato, è stato trovato in possesso di un bastone telescopico di cui non sapeva fornire  giustificato motivo. È stato deferito per porto abusivo di oggetto atto a offendere.

   

 

Compagnia Carabinieri di Novi Ligure:
 
  Serravalle Scrivia.

Il 13 ottobre, a conclusione dei servizi disposti in merito al coordinato di cui sopra, i militari della stazione di Serravalle Scrivia hanno proceduto al deferimento in stato di libertà di un 45 novese, fermato alla guida di un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo in violazione degli obblighi di custodia, e di una 22enne nigeriana domiciliata in Serravalle Scrivia, risultata illegale sul territorio nazionale.

   
  Arquata Scrivia.

I militari della stazione di Arquata Scrivia hanno invece segnalato alla locale Prefettura per uso personale di stupefacenti un 19enne tortonese, trovato possesso di un grammo di sostanza stupefacente del tipo hashish.

 

   

 

 

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli