Alessandria: L’attività della Squadra volanti presso i giardini pubblici di viale della Repubblica

0
998

Lo scorso giovedì 10 agosto, verso le 16.00, l’equipaggio di una volante durante i servizi di
controllo del territorio, transitando lungo corso Crimea, notava la presenza di due soggetti che all’interno dei giardini confabulavano in atteggiamento sospetto. All’avvicinarsi degli agenti uno dei due (verosimilmente italiano) si allontanava a passo svelto, mentre l’altro, successivamente identificato per S.T.M., cittadino del Gambia del 1999, decideva di sedersi su una panchina poco distante.
Gli agenti hanno, da subito, notato un pacchetto nelle mani dello straniero, che con indifferenza, gettava alle sue spalle mentre prendeva posto a sedere. Dato il movimento sospetto, gli operatori procedevano quindi a fermare il giovane ed a recuperare l’oggetto da lui gettato poc’anzi che risultava essere un pacchetto di sigarette al cui interno si rinvenivano cinque involucri in cellophane contenenti sostanza vegetale del tipo marjuana. Pertanto, i poliziotti hanno eseguito anche una perquisizione personale del soggetto, rinvenendo 45 € in banconote ed un calzino occultato all’interno dei pantaloni al cui interno vi era un ulteriore involucro in cellophane contenente marjuana.
Il giovane, con regolare permesso di soggiorno, veniva quindi condotto presso gli uffici della Questura per le procedure di identificazione e successivamente deferito in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel primo pomeriggio dello scorso sabato, durante i controlli all’interno dei giardini prospicienti la stazione ferroviaria finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, in particolar modo in materia di stupefacenti, gli equipaggi di due volanti decidevano di procedere al controllo di quattro cittadini stranieri che si trovavano nella zona dei giardini, in quanto, poco prima, gli stessi erano stati notati nei pressi di due panchine, abitualmente ritrovo di persone dedite al traffico di stupefacenti ed attività illecite.
Giunti sul posto, gli agenti procedevano all’identificazione delle quattro persone, tutte di circa trenta anni, di provenienza nordafricana. Dal controllo effettuato presso la banca dati, emergeva che tre dei soggetti non erano in regola sul t.n. e uno di questi era destinatario di una notifica per violazione amministrativa, oltre ad esser gravato da pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio. Durante il controllo i soggetti apparivano alquanto insofferenti, e nervosi, per cui gli operatori procedevano ad un’ispezione del luogo, poco distante l’area dove si intrattenevano, che permetteva di rinvenire, occultata all’interno di una cassetta in plastica usata per la derattizzazione, un pezzo rettangolare di sostanza solida di colore marrone, che a seguito degli accertamenti esperiti tramite la locale Polizia Scientifica, risultava essere sostanza stupefacente del tipo Hashish del peso di grammi 23.4; Poco dopo tale rinvenimento, proprio il cittadino marocchino F. N. del 1996, destinatario della notifica, decideva di eludere il controllo, spintonando con violenza uno degli agenti e dandosi a precipitosa fuga, attraversando i giardini e dirigendosi verso viale della Repubblica.
Dopo una veloce battuta delle volanti nelle aree circostanti, i poliziotti hanno raggiunto il fuggitivo, che sebbene esausto dopo la corsa di poco prima, opponeva una strenua resistenza, cercando di liberarsi dalla presa degli agenti, minacciandoli, e procurando delle escoriazioni guaribili in pochi giorni per due di loro.
Il N. veniva quindi perquisito (con esito negativo) e condotto presso gli uffici dell’UPGeSP dove veniva sottoposto a rilievi foto dattiloscopici.
La sostanza rinvenuta nei giardini è stata sequestrata a carico di ignoti, mentre gli altri due stranieri sono stati denunciati per inosservanza della normativa sull’Immigrazione.
Al termine delle attività, F.N. è stato arrestato per violenza e resistenza a P.U. e trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura su disposizione del p.m. di turno, in attesa della celebrazione del rito direttissimo che si terrà in data odierna.

AGGIORNAMENTO DALLA QUESTURA DI ALESSANDRIA DEL 15/08

“In relazione all’arresto del cittadino marocchino per resistenza a p. u., si  rappresenta che in tarda mattinata,all’esito del giudizio direttissimo, l’arresto veniva convalidato. F N. è stato condannato alla pena di 6 mesi di reclusione, sospesa con condizionale. L’Ufficio Immigrazione della Questura ha adottato nei confronti del condannato un provvedimento di espulsione”.

immagine della sostanza sequestrata a carico di ignoti
immagine della sostanza sequestrata a carico di ignoti

 

Nell’ambito dell’intensificazione delle attività operative finalizzate alla tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, questo Ufficio, nella serata di venerdì 11 agosto u.s., in
Alessandria, ha disposto nuovi servizi straordinari di controllo del territorio.
Nella circostanza, sono state effettuate verifiche agli avventori e di tipo amministrativo
presso gli esercizi pubblici cittadini e dei comuni di Felizzano e Fubine (principalmente bar e
sale giochi).
Durante le suddette attività, coordinate da personale della Divisione della Polizia Amministrativa della Questura, coadiuvato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine
Regione Piemonte, sono stati effettuati accertamenti attualmente in corso di valutazione.
Nel complesso sono state identificate nr. 52 persone (tra cui 18 con pregiudizi di polizia
e 19 cittadini di nazionalità straniera) e sono stati emessi 2 biglietti di invito, presso il locale Ufficio Immigrazione, ai sensi dell’art.15 T.U.L.P.S.

Print Friendly, PDF & Email