Nuovo passaggio a livello ad Acqui

0
742

Un altro importante tassello si aggiunge al panorama degli interventi che l’Amministrazione Bertero ha realizzato e che realizzerà nel prossimo futuro. Sono iniziati lunedì 25 luglio, infatti, i lavori relativi all’allargamento del passaggio a livello di Corso Divisione, in corrispondenza del km 59+265 della linea ferroviaria Asti-Acqui.

Tali opere si sono rese necessarie al fine di garantire il transito contemporaneo, in piena sicurezza, dei veicoli e dei pedoni, prolungando il marciapiede sul lato destro (per chi esce da Acqui) e traslando verso il centro strada il camminamento sul lato sinistro.

I lavori che interessano la zona a ridosso dei binari dureranno tre settimane (sino al 14 agosto), periodo durante il quale è stata prevista la chiusura della tratta al traffico ferroviario.

R.F.I. provvederà all’ampliamento del varco esistente mediante lo spostamento delle casse di manovra e la sostituzione delle aste con nuove di adeguata lunghezza, nonché tramite l’apposizione di nuovi segnali stradali.

Il Comune, da parte sua, si accollerà la realizzazione delle opere civili di finitura, comprensive del nuovo attraversamento pedonale con relativa segnaletica stradale.

La nascita di questo cantiere in prossimità del passaggio a livello consentirà, inoltre, ad EGEA di porre in atto, mediante la tecnica dello spingitubo, un attraversamento della sede ferroviaria con condotta per il teleriscaldamento.

Ad opere ultimate, pertanto, la Cittadinanza avrà la possibilità di attraversare i binari in piena sicurezza sia sul lato destro, sia sul sinistro, con un evidente miglioramento della percorribilità di questo tratto stradale. L’Amministrazione Bertero, in considerazione del consistente flusso di studenti che quotidianamente, in periodo scolastico, si recano in direzione del plesso di San Defendente o degli istituti superiori limitrofi, aveva ritenuto tale intervento fondamentale per la sicurezza dei pedoni e per questo, già da tempo, aveva intrapreso contatti con R.F.I. affinché fosse preso in considerazione il progetto e fossero attuati tutti gli step necessari per realizzarlo. La progettazione, l’affidamento e la direzione lavori, infatti, sono totalmente in capo a R.F.I. che ha provveduto e provvederà a gestirli in piena autonomia.

Oltre a questo intervento, è in corso di esecuzione un’analoga operazione attinente il passaggio a livello di Regione Barbato, in corrispondenza dell’area del Piano Insediamenti Produttivi (P.I.P.)

Anche in questo caso si sta procedendo al tanto agognato allargamento della sede stradale, al fine di consentire un miglior accesso all’area destinata ad accogliere attività artigianali/industriali da parte di bilici e di grandi mezzi di trasporto.

Per altre strutture sparse, invece, si sta provvedendo alla loro eliminazione, nell’ottica condivisa con R.F.I. di ridurre il rischio annesso all’esistenza di un attraversamento della strada ferrata, con la conseguente riduzione dei relativi costi di gestione.

Print Friendly, PDF & Email