9.6 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 18, 2021

Monferrato Frutta: numeri importanti, a fare la differenza è sempre la qualità

Monferrato Frutta viene costituita ufficialmente nel febbraio 2016 dopo un percorso di crescita e di confronto sul territorio durato diversi mesi.

Oggi la Cooperativa può contare su numeri sempre più solidi e in crescita, sicuramente in controtendenza rispetto all’andamento generale di mercato.

In particolare, ne esce rafforzato l’accordo con l’industria dolciaria Novi, un’occasione per guardare al futuro con più ottimismo e determinazione. E proprio al Gruppo Novi avviene il conferimento di 7.253 quintali di nocciole in guscio per un prezzo medio al quintale riconosciuto di 410 euro.

“Alla data odierna sono stati fatturati e pagati ai 152 soci di “Monferrato Frutta” i conferimenti effettuati nei mesi scorsi corrispondenti a circa 7.253 quintali per un valore pari a 2.965.852,70 euro. – ha affermato con orgoglio Dino Bertolè presidente della Cooperativa – In questo modo si consolida un percorso che ha creato uno stretto rapporto di collaborazione che sta aprendosi ad un concreto rapporto operativo facendosi garante della scelta dei prodotti legati al territorio, con predilezioni per prodotti aziendali orientate a proteggere sia la salute che i portafogli della clientela”.

Obiettivo della Cooperativa è quello di commercializzare prodotti delle imprese associate accorciando la filiera ed evitando alcuni passaggi commerciali, facendo crescere sul territorio il progetto del “km.0”, un progetto che Coldiretti promuove da ormai diversi anni per favorire il consumo di prodotti locali e di stagione che non devono percorrere lunghe distanze con mezzi di trasporto inquinanti prima di giungere sulle tavole.

“Monferrato Frutta – sottolinea Roberto Paravidino, presidente Coldiretti Alessandria – fornisce al progetto di filiera corilicolo di Coldiretti Alessandria con il Gruppo Novi un nuovo braccio operativo per dare valore aggiunto alla filiera. La strategia vincente è accorciare la filiera e affinare sempre più la qualità. Considerando che oggi ci sono molti impianti nuovi che gradualmente andranno in produzione, stiamo quindi lavorando per garantire uno standard qualitativo elevato e ottenere l’immissione sul mercato di un prodotto che possa essere assorbito con successo e fornire continuità reddituale ai produttori”.

Oggi la Cooperativa sta viaggiando a pieno regime e, a tutti gli effetti, costituisce un valore aggiunto per portare sul mercato dalle colline del Monferrato, patrimonio dell’Unesco, l’eccellenza della nocciola “tonda, gentile”.

Sorta nell’ambito di Coldiretti, la Cooperativa “Monferrato Frutta”, aderente a Ue.Coop, prosegue l’intento di coordinare e di migliorare le condizioni economiche dei soci per promuovere il perfezionamento della produzione agricola, e corilicola in particolare, organizzando in forma cooperativistica il rifornimento delle scorte, il miglioramento delle colture e delle vendite collettive dei prodotti agricoli, nonché attuando le iniziative necessarie per dare nuova centralità all’impresa e garantire giusto reddito al settore.

“I risultati ottenuti sino ad oggi sono più che incoraggianti e confermano che questa è la giusta direzione per far crescere la competitività e redditività delle aziende”, ha concluso Paravidino.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x