Lavori pubblici: interventi urgenti sul territorio alessandrino

0
364

Proseguono in Città e sobborghi i lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza sotto il profilo idrogeologico di tutto il territorio comunale, a seguito degli eventi atmosferici dello scorso mese di novembre che hanno causato danni e allagamenti diffusi.

A San Michele le esondazioni provocate dal rio Loreto, dal rio Maddalena e dal rio Giardinetto hanno coinvolto diverse strade e, in parte, anche le abitazioni rendendo il sobborgo irraggiungibile e impraticabile. Nei giorni immediatamente successivi è stata eseguita una ispezione accurata di tutti i rii, rilevando la necessità di effettuare interventi straordinari di pulizia, disostruzione e risagomatura degli alvei, al fine di garantire un più regolare deflusso delle acque.

I lavori sono stati affidati alle ditte competenti per un importo complessivo di 100.000€ che saranno oggetto di un rimborso da parte della Regione Piemonte nell’ambito dei fondi stanziati a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza.

Analogamente si stanno portando avanti le opere di manutenzione dei fossi ostruiti. Molti fossi, infatti, sono stati interessati dagli smottamenti dei terreni adiacenti, in particolare nell’area collinare, ed in più punti risultavano ostruiti, impendendo di fatto la raccolta delle acque piovane e determinando allagamenti sulle strade, intasamenti della rete di raccolta e smaltimento delle acque nella fognatura  e depositi limacciosi su tutta la sede stradale.

I tecnici del servizio Lavori Pubblici del Comune di Alessandria, nei giorni immediatamente successivi all’evento, hanno effettuato sopralluoghi  in tutto il territorio comunale per calendarizzare gli interventi per consentire il ripristino delle condizioni minime di deflusso.

E’ stato stilato un elenco di interventi che riguarda le seguenti vie:

via Comunale a Valmadonna, strada Cerca, area di San Michele, strada Cornaglie, via San Giuliano a Castelceriolo, strada Grilla a Castelceriolo, Spinetta Marengo, Mandrogne, Cascina Grossa, Litta Parodi, area di Cabanette, Villa del Foro, Cantalupo, Casalbagliano.

I lavori sono stati affidati per un importo complessivo di 200.000€ circa che saranno oggetto di un rimborso da parte della Regione Piemonte nell’ambito dei fondi stanziati a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza.

Infine si sta portando avanti sia in via Genova a Spinetta Marengo, sia in via Galimberti, in viale Milite Ignoto e in via Marengo in città una accurata pulizia delle cadiotoie che hanno ostacolato il regolare smaltimento delle acque piovane.

Lo svolgimento di questi lavori è stato affidato ad Amag Ambiente per una spesa complessiva di 75.000€. Anche questi interventi rientrano nell’ambito dei lavori di somma urgenza che saranno coperti con fondi di pertinenza regionale.

Questa difficile situazione che abbiamo dovuto affrontare nei mesi scorsi, ha reso evidente come la criticità maggiore si manifesti nel reticolo dei rii minori – ha sottolineato il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco -. Sia a Spinetta Marengo che a San Michele ciò è stato particolarmente evidente a dimostrazione che al pari degli interventi di manutenzione e prevenzione negli alvei dei grandi fiumi, non si può prescindere dalla piccola manutenzione sul corso dei rii minori, sui fossi di pertinenza comunale e, non ultimo, sui tombini. A tutte queste attività dedichiamo la massima attenzione: questi lavori che seguiamo, oggi,  in regime di somma urgenza e, pertanto, con il contributo dei fondi regionali, e che sono già stati affidati alle ditte competenti, ci consentiranno di mettere in sicurezza, sotto il profilo idrogeologico, tutto il territorio comunale, garantendo quantomeno una diminuzione del rischio.

Questi lavori rientrano in una complessiva attenzione che stiamo riservando al territorio comunale nell’ambito di un quadro più vasto di interventi che hanno come obiettivo una maggiore attenzione al territorio e alla sua messa in sicurezza”.

 “E’ chiaro che una attenzione costante con una regolare attività di manutenzione su rii, sui fossi e sui tombini è fondamentale per evitare che si ripetano situazioni critiche – ha continuato l’assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Barosini -. Gli attenti sopralluoghi che abbiamo svolto, subito dopo l’evento dello scorso novembre,  ci hanno fornito un quadro d’insieme delle attività necessarie e urgenti e  i tecnici comunali si sono subito attivati per gli affidamenti connessi alla realizzazione di queste opere. Molti dei lavori sono già stati avviati e conclusi, altri sono in corso, altri ancora partiranno a breve: stiamo intervenendo su più fronti per garantire la miglior vivibilità del nostro territorio comunale, garantendo pari dignità a tutti i cittadini. A partire dal prossimo mese  ho intenzione di svolgere ancora più ‘sopralluoghi’, almeno una volta alla settimana, per visionare di persona le eventuali criticità su tutto il territorio comunale”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email