Arte a Casale

0
899

Nell’ambito del progetto promosso e ideato dalla Direzione Regionale e dalla Soprintendenza per i Beni Storico e Artistici del Piemonte, che coordina diciotto mostre incentrate su grandi opere della Galleria Sabauda trasferite temporaneamente nei più importanti musei del territorio regionale, il Museo Civico di Casale Monferrato ospiterà fino al 7 settembre prossimo la grande tela di Nicolò Musso rappresentante Cristo che porta la croce al Calvario.

L’opera, frutto di una committenza prestigiosa, fu realizzata dal pittore casalese, a Roma, per Vincenzo Giustiniani e oggi, nelle sale del museo ricrea un ideale dialogo con il celebre Autoritratto dell’artista di proprietà civica, noto come immagine simbolo del Museo stesso.

Il Museo Civico per promuovere e valorizzare questo “ospite” eccellente organizzerà per i prossimi mesi momenti di incontro per approfondire la conoscenza delle due opere e il loro contesto di riferimento.

Si inizia quindi con una visita guidata in programma per le ore 16,30 di domenica 15 giugno. Il visitatore sarà accompagnato a entrare nella storia dei due dipinti e a conoscere il particolare – e ancora in parte misterioso – percorso artistico di Nicolò Musso, tra Casale e Roma. Le visite proseguiranno anche nei mesi di luglio e agosto, con ulteriori approfondimenti e visite alle chiese cittadine che ancora conservano opere dell’artista.

Info: Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi – Via Cavour, 5 (www.comune.casale-monferrato.al.it – tel. 0142 444249 – 444309).
Costi, biglietto di ingresso: € 4,00 (intero); € 2,50 (ridotto); gratuito per titolari Abbonamento Musei.

Dopo l’appuntamento dello scorso fine settimana, invece, prosegue al Castello del Monferrato la Mostra tematica del Circolo Filatelico Numismatico Casalese, dedicata a 1918-1945 Dalla Grande Guerra alla Liberazione, allestita nella Manica Lunga. Sarà visitabile fino a domenica 15 giugno nei seguenti orari: venerdì dalle ore 16,00 alle ore 19,30, sabato e festivi dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 19,30.

Sempre al Castello (nelle sale al secondo piano) sarà aperta fino al 29 giugno la mostra intitolata Un sorriso inatteso. L’esposizione è dedicata a Dario Zucchi, artista milanese residente a Washington D.C, e propone una serie di fotografie aventi un singolare e particolare soggetto.

Zucchi, infatti, è solito aggirarsi per le sale di musei e, armato di macchina fotografica, immortalare appassionati visitatori intenti a contemplare opere d’arte. Fra i 52 scatti previsti per la mostra, ve ne saranno alcuni inediti.

Visitabile fino al 29 giugno, la mostra sarà aperta, ad ingresso gratuito, il sabato e la domenica dalle ore 10,00 alle ore 12,30 e dalle ore 15,00 alle ore 19,00.

Print Friendly, PDF & Email