9.1 C
Alessandria
mercoledì, Ottobre 27, 2021

I diritti e i doveri del Presidente

Deputati e segretari di partito ne ignorano le funzioni, intervistati balbettano e non sanno rispondere. Vecchia cara educazione civica!

De Nicola, Einaudi, Gronchi, Segni, Saragat, Leone, Pertini, Cossiga, Scalfaro, Ciampi, Napolitano e ora Mattarella

de-nicolaLe elezioni del Presidente della Repubblica sono state occasione di gran parlare e la sensazione di confusione circa questa figura è un dato di fatto; infatti, è sorprendente ma ancor più sconcertante sentire deputati e segretari di partito non sapere, a precisa domanda dell’intervistatore, rispondere quali siano i poteri del Presidente né sapere quali siano stati gli undicesimi Capi dello Stato prima del neo eletto Sergio Mattarella. Crediamo fermamente che per essere cittadini e parte delle istituzioni bisognerebbe conoscerle.

I poteri del Presidente della Repubblica:
in base all’articolo 88 della Costituzione, il capo dello Stato può, sentiti i loro presidenti, sciogliere le Camere. Lo scioglimento può avvenire dopo un voto di sfiducia da parte del Parlamento nei confronti del Governo o può essere deciso dal Presidente a causa di contrasti politici che rendano impossibile un esecutivo stabile.

pertiniNomina il Presidente del Consiglio (Capo del Governo, cioè del potere esecutivo) e su proposta di questi, i ministri della Repubblica.

Secondo l’articolo 87 il Capo dello Stato autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge, promulga le leggi ed emana i decreti e i regolamenti. Può rinviare alle Camere una legge e chiederne una nuova deliberazione, esercitando un veto sospensivo se non ritiene opportuno un provvedimento. Sempre in base all’articolo 87 può inviare messaggi alle camere rafforzando così il suo ruolo di arbitro e di monito.

Il Presidente della Repubblica, inoltre, rappresenta l’unità nazionale, indice il referendum popolare, ratifica i trattati internazionali, ha il comando delle forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa e dichiara lo stato di guerra (secondo la costituzione è ammessa solo la guerra di difesa), può nominare senatori a vita, nomina cinque giudici della Consulta, conferisce le onorificenze, presiede il Consiglio Superiore della Magistratura, concede la grazia e commuta le pene.

I Presidenti della Repubblica dalla nascita ad oggi:
1° Enrico De Nicola dal gennaio 1948 al maggio 1948
2° Luigi Einaudi dal 1948 al 1955
3° Giovanni Gronchi dal 1955 al 1962
4° Antonio Segni dal 1962 al 1964
5° Giuseppe Saragat dal 1964 al 1971
6° Giovanni Leone dal 1971 al 1978
7° Sandro Pertini dal 1978 al 1985
8° Francesco Cossiga dal 1985 al 1992
9° Oscar Luigi Scalfaro dal 1992 al 1999
10° Carlo Azeglio Ciampi dal 1999 al 2006
11° Giorgio Napolitano dal 2006 al 2013 e dal 2013 al 2015
12° Sergio Mattarella – in carica
Un appello agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, anche se non è più previsto l’insegnamento dell’educazione civica, non perdete, per favore, l’occasione di spiegare come funziona la nostra Repubblica, farete sì che i deputati di domani siano meno ignoranti di quelli di oggi.

Fausta Dal Monte

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x