Il cantautore milanese Roberto Vecchioni, professore di latino e greco, compie oggi 79 anni

Frase del giorno 

Non importa quanto si vive, ma con quanta luce dentro, senza rimpiangere e senza piangere. (Roberto Vecchioni)

Santi del giorno

San Prospero d’Aquitania (Monaco e Teologo), San Guglielmo di Montevergine da Vercelli (Abate), San Prospero di Reggio Emilia (Vescovo), San Moloc (Venerato in Scozia), San Salomone (Re di Bretagna), Sant’Adalberto di Egmond (Diacono ed Abate), Sant’Eurosia di Jaca (Martire), Santa Febronia (Martire in Persia), Santa Tigre di Maurienne (Vergine ed Eremita).

Accadde oggi

  • 1947 pubblicato diario di Anna Frank. Col titolo ‘Il retrocasa’  fu pubblicata ad Amsterdam l’edizione originale del Diario di Anna Frank, portato a termine dal padre che mise assieme gli appunti dalla figlia, morta nel campo di di Bergen-Belsen.
  • 1974 nacque “il Giornale” di Montanelli. Nelle edicole di Milano uscì ‘Il Giornale Nuovo’ fondato e diretto dal celebre Indro Montanelli. Il suo progetto convinse il gruppo Montedison a finanziare l’opera, garantendo la pubblicità e rinunciando al controllo. La struttura era cooperativa: Montanelli e la sua squadra risultavano i veri proprietari del giornale e, di conseguenza, i soli a poterne dettare la linea politica.
  • 1978 l’Argentina vinse il Mondiale di calcio. La squadra allenata da César Luis Menotti battè in finale l’Olanda 3-1. I marcatori nei tempi regolamentari furono Mario Kempes (A) e Nanninga (O), nei supplementari ancora Kempes e Bertoni.

Nati famosi

  • Antoni Gaudí (1852-1926), Spagna, architetto. Nato a Reus, Antoni Gaudí y Cornet fu soprannominato dai catalani ‘architetto di Dio’ perché a lui si deve molto del fascino della città di Barcellona. Il suo estro trovò la massima espressione nel tessuto urbano della città, che impreziosì con opere straordinaria come la basilica Sagrada Familia e il Parco Guellpatrimoni UNESCO dal 1984. E’ tra i maggiori esponenti dell’Art Nouveau spagnola.
  • George Orwell (1903-1950), India, scrittore. Nato a Motihari come Eric Arthur Blair, il padre anglo-indiano aveva origini scozzesi. Fu giornalista, attivista e opinionista politico. Due capolavori lo identificano: ‘La fattoria degli animali’ (’45) e ‘1984′ (’49), manifesti di ‘letteratura distopica’, cioè quella che rappresenta società future con scenari apocalittici, in antitesi al concetto di ‘utopia’. Morì a Londra.
  • Roberto Vecchioni (1943), Italia, insegnante, cantautore. Nato a Carate Brianza (MB), Roberto Michele Massimo Vecchioni vinse 2 ‘Premi Tenco’, Festivalbar ’92, Sanremo ’11 (“Chiamami ancora amore”) e ‘Premio Mia Martini’. Nominato ‘Ufficiale della Repubblica Italiana’, vinse l’Ambrogino d’oro’ del Comune di Milano e il premio “Scanno” per la narrativa. Professore liceale di latino e greco, poi docente universitario, conobbe il successo con ‘Samarcanda’ (’77). Meno nota la sua passione per l’enigmistica: sulla rivista ‘La Sibilla’ si firma Sergente York.
  • George Michael (1963-2016), Inghilterra, cantante. Nato a Londra da famiglia greco-cipriota come Georgios Kyriacos Panayiotou, con oltre 100 milioni di dischi venduti è tra gli artisti britannici più popolari di sempre. La sua carriera cominciò negli ’80 con gli ‘Wham’, duo pop formato con Andrew Ridgeley, che produsse brani immortali come ‘Careless Whisper’ e ‘Last Christmas’. Solista dall’86, cantò diversi generi: rock, pop, soul, rythm & blues. Ebbe un tormentato rapporto con la propria omosessualità, tanto che Elton John e Boy George polemizzarono con lui. Morì il giorno di Natale ’16.

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.