Una rarissima immagine del fotografo francese Henri Cartier-Bresson, pioniere del foto-giornalismo

Frase del giorno 

La doccia è veloce, consuma meno e lava meglio. E’ milanese. La vasca è un appuntamento con i pensieri. E’ napoletana. (Luciano De Crescenzo)

Santi del giorno

Beata Vergine Maria Regina, San Fabrizio (Martire), San Filiberto (Martire), San Sinforiano di Autun (Giovane Martire).

Accadde oggi

  • 1851 prima ‘America’s Cup’. Per la prima expo universale di Londra fu organizzata la regata ‘Coppa delle 100 Ghinee’. Fu invitato il New York Yacht Club che con una goletta sconfisse 14 scafi inglesi. La Coppa fu vinta gli Usa per 24 edizioni di fila, fino all’83, quando ‘Australia II’ riuscì a batterli. Da allora 5 successi Usa, 3 neozelandesi e 2 svizzeri. Per l’Italia 2 finali con ‘Moro di Venezia’ (’92) e ‘Luna Rossa’ (’00).
  • 1862 primo numero de ‘Il Roma’. Uscì nelle edicole il nuovo quotidiano per dar voce a garibaldini e mazziniani. Soppresso nel 1943, come altri giornali vicini al fascismo, rinacque grazie all’armatore Achille Lauro che lo indirizzò verso l’area politica di destra. Chiuso per ragioni economiche nell’80, riprese le pubblicazioni negli anni ’90.
  • 1902 fondata la Cadillac. Nacque a Detroit, su iniziativa di William H. Murphy, commerciante di legnami. divenne marchio di gran lusso e nel  1908 entrò nella ‘General Motors’. Le fu dato il nome dell’ufficiale francese Antoine de la Mothe Cadillac che fondò Detroit (1701).

Nati famosi

  • Claude Debussy (1862-1918), Francia, compositore. Nato a Saint-Germain-en-Laye, fu protagonista dell’impressionismo musicale, etichetta che rifiutò. Degli impressionisti condivise la scelta di una musica non pomposa, ma orientata alla brevità aforistica. Scomparso a Parigi nel 1918, il suo volto venne impresso sulla banconota da 20 franchi.
  • Henri Cartier-Bresson (1908-2004), Francia, fotografo. Nato a Chanteloup-en-Brie, immortalò i più disparati angoli del pianeta e i principali eventi del ‘900, grande pioniere del foto-giornalismo. Ad inizio anni ’30 passò dalla pittura all’inseparabile Leica 35 mm e teorizzò l’istante decisivo in fotografia. Con altri mostri sacri dello ‘scatto d’autore’ fondò nel ’47 l’Agenzia Magnum, tra le più importanti al mondo.
  • Sylva Koscina (1933-1994), Croazia, attrice. Nata a Zagabria da famiglia di costruttori navali, naturalizzata italiana, fu uno dei volti più belli di cinema e TV. Arrivò in Italia da adolescente e lavorò col grande Totò in ‘Siamo uomini o caporali?’. Recitò pure con Sordi, Manfredi e Tognazzi, ma anche con Paul Newman e Kirk Douglas. Nel ’72 condusse Sanremo con Mike Bongiorno e Paolo Villaggio. Fisicamente prosperosa, disinvolta per l’epoca, finì spesso sulle copertine dei giornali scandalistici.
  • Mats Wilander (1964), Svezia, ex tennista. Nato a Växjö, negli ’80 conquistò 7 tornei Slam (3 Roland Garros, 3 Australian Open e 1 US Open). Nella classifica ATP fu nei primi 10 al mondo in singolare tra il giugno ’82 e il febbraio ’90, e ‘numero uno’ dal 12 settembre ’88 al 29 gennaio ’89. In doppio vinse nell’86 a Wimbledon (lo Slam che gli manca in singolo) in coppia con Nystrom e raggiunse la posizione n. 3 ATP. Con la nazionale svedese vinse anche 3 volte la Coppa Davis (’84, ’85, ’87).

Di Raimondo Bovone

Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.