E’ tornato Gonzalez,
Alessandria in finale

0
1012

Con una buonissima prova di squadra l’Alessandria supera 2-1 la Reggiana e vola in finale. Sabato alle 18, sempre al Franchi di Firenze, incrocerà il Parma, e chi vince sale in B.
Il protagonista assoluto è stato ovviamente lui, il ritrovato ‘postino’ Pablo Gonzalez (in foto), che ha recapitato due telegrammi al portiere Narduzzo portando i suoi alla sfida decisiva dei playoff di Lega Pro. Ma come ho scritto, è stata una vittoria di squadra, perché tutti i giocatori grigi scesi in campo hanno dato l’anima, hanno aiutato i compagni, si sono sacrificati per portare a casa quell’obiettivo che in stagione è scivolato incredibilmente dalle dita e che ora è di nuovo vicinissimo.

L’ha preparata bene Bepi Pillon. Squadra chiusa, atteggiamento aggressivo, pressing alto a folate, ripartenze brucianti che hanno mandato in tilt la difesa granata. La prima, letale, al 4′, quando Bocalon con un assist delizioso ha spedito in porta il ‘postino’: controllo col destro in corsa, sinistro piazzato dal limite e 1-0. La seconda, altrettanto decisiva, al 66′ quando Gonzalez in velocità ha aggirato il malcapitato Spanò e ha di nuovo ‘bruciato’ l’uscita di Narduzzo timbrando il 22° gol stagionale per il 2-0.

La Reggiana, colpita a freddo, ci ha messo un po’ a ritrovarsi, ma l’Alessandria ha concesso pochissimo, rischiando quasi mai con i difensori attentissimi e ben coperti dai centrocampisti. E’ stata anche sfortunata, la formazione emiliana: al 33′ ha reclamato un rigore per fallo sulla riga di fondo di Celjak (scivolato) su Cesarini, al 39′ lo stesso Cesarini con un destro a giro ha colpito l’incrocio con Vannucchi battuto, poi al 56′ una punizione di Genevier ha sfiorato il palo. E ha fatto pure il gol, la squadra di Menichini: al 78′, con i tre giocatori a terra, Guidone è stato più lesto di Vannucchi e Celjak a mettere dentro il 2-1.

Ma l’Alessandria non ha mai dato l’impressione di cedere, non ha mai rischiato di subire il pareggio, ha sempre controllato la gara e ha meritatamente conquistato la partita decisiva per salire in B. Non è la squadra dominante dell’andata, però… ci si avvicina. Ma in finale mancherà Bocalon. Il bomber grigio (21 gol in stagione) ha beccato un ‘giallo’ e salterà la gara più importante dell’anno. E’ un’assenza pesantissima per i grigi, ma pure il Parma dovrà fare a meno di Scaglia e Corapi.

Print Friendly, PDF & Email