Alessandria a un solo passo dalla B: dopo 42 anni l’ostacolo è il Parma

0
993

Ultimo atto della Lega Pro. Tutto è deciso, gli altri sono in vacanza. Ci sono solo due squadre che si contenderanno l’ultima promozione in serie B, Alessandria e Parma.
Succederà domani alle 18, allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Firenze. Una caldissima Firenze, che ospiterà più di 10.000 parmigiani e circa 4.000 alessandrini, per la gran parte di nuovo in curva Fiesole.
La gara è stata assegnata dal designatore Giannoccaro al ‘fischietto’ Antonio Giua (OL), assistito da Davide Imperiale (GE) e Pasquale Capaldo (NA). Il 4° uomo sarà Francesco Fourneau (RM1). Sull’arbitro sardo il presidente AIA Marcello Nicchi ha speso parole importanti, a Radio Anch’io Sport, definendolo “…l’arbitro migliore della Lega Pro, tra due anni fischierà in Serie A”. Quindi il migliore per arbitrare i migliori.
I precedenti in stagione di Giua con le due finaliste sono 4, 2 ciascuna: i crociati han vinto due volte (3-1 al Gubbio e 3-2 al Pordenone), i grigi hanno battuto l’Arezzo (1-0) e perso e Cremona (1-0). Per D’Aversa è la seconda gara con l’arbitro sardo (c’era col Pordenone), mentre per Pillon sarà l’esordio.

I precedenti dell’Alessandria col Parma sono 34 (20 in serie B): 13 vittorie, 11 pareggi e 10 sconfitte, 37 gol fatti e 30 presi. La differenza la fanno i 2 successi mandrogni in Coppa Italia serie C, un doppio 4-2 (9 e 30 novembre) del 1983, dopo di che le squadre non si sono più incontrate. Quindi sono 33 anni e mezzo che questa sfida manca dagli archivi e nel bilancio in campionato l’equilibrio regna sovrano: 11 successi grigi, 10 crociati, 11 pareggi, gol 29 a 26 (dati Museo Grigio).

Alessandria e Parma erano le due grandi favorite dei playoff insieme al Lecce (le tre seconde, ndr), e  sono arrivate in fondo, mentre i salentini, forse i più forti, sono usciti coi grigi. Ma le agenzie di scommesse, per la promozione in B, puntano più sugli emiliani che sui piemontesi. Da valutare la stanchezza: i grigi (in ritiro a Montecatini) hanno un giorno di riposo in meno, i crociati (in ritiro a Prato) hanno giocato i supplementari.

Il Parma avrà due assenti per squalifica, Scaglia e Corapi, l’Alessandria uno, Bocalon. Tutti forfait pesanti. Roberto D’Aversa dovrebbe inserire Nunzella (già con lui al Lanciano, ndr) al posto di Scaglia, puntando sul recupero di Scozzarella per il ruolo di regista. Bepi Pillon, dal canto suo, potrebbe confermare la formazione che ha battuto la Reggiana con Fischnaller di fianco a Gonzalez. Ecco le probabili formazioni.
PARMA (4-3-3): Frattali; Mazzocchi, Iacoponi, Di Cesare, Nunzella; Scavone, Scozzarella, Munari; Nocciolini, Calaiò, Baraye.
ALESSANDRIA (4-4-2): Vannucchi; Celjak, Gozzi, Sosa, Manfrin; Marras, Cazzola, Branca, Nicco; Gonzalez, Fischnaller.

Print Friendly, PDF & Email