Un anno senza Rossana Bisoglio

0
680

Ciao Rossana, non sembra vero, è già trascorso un anno….A noi tutti ci piace pensarti in viaggio, partita un po all’improvviso come facevi tu, destinazione sud della Francia, in Camargue, luoghi che hai amato profondamente e che certamente ti facevano sentire bene, serena. Ed è vivo in tutti noi la grande pazienza e il piglio ironico con il quale redarguivi e correggevi i “tuoi” collaboratori durante le fasi di redazione de “La Piazzetta”, la cui svolta da tabloid a magazine mensile ti ha vista sola al comando nel ruolo di direttrore. E’ stato bello poter contare sul tuo apporto, bello condividere aspettative e progetti, gioire o rattristarsi anche di piccole cose legate alla quotidianità, stuzzicarti sui tuoi famigerati francesismi che riempivano le rubriche di moda e costume, a te tanto care. Hai sempre affrontato le battaglie della vita con eleganza, fede, piglio e energia, a livello professionale nei tuoi articoli hai frequentato l’alessandrinità a tutto tondo, conoscendone a fondo gli aspetti più tipici; appena potevi, però, davi respiro agli argomenti che più sentivi tuoi, dando voce agli ultimi, ai più sfortunati. E poi l’amore infinito per gli animali, la Tua dolcissima Minnie, inseparabile batuffolo nero salvato da un destino di solitudine. Alla fine, Rossana, non possiamo fare altro che abbracciare forte forte i tuoi figli, tutti i tuoi cari e pensarti così, serena, sorridente, al sole o nei campi di lavanda della tua Camargue. Scrivici, appena puoi.

Print Friendly, PDF & Email