Lavoro: cercasi Ingegneri
per il progetto “Potenzialità e talento”

0
1671

Le imprese hanno bisogno di ingegneri. L’esigenza del sistema produttivo alessandrino che ha scelto di partecipare al progetto ‘Potenzialità e talento’ promosso dalla Fondazione ‘Gianfranco Pittatore’ è emersa nella fase operativa dell’iniziativa.
Il progetto si basa su una partnership tra la stessa promotrice e questi enti: Fondazione CRAL, Camera di Commercio, Provincia e Comune di Alessandria, più i Comuni di Acqui, Casale, Novi, Ovada e Valenza, la Fondazione Social, Deloitte & Touche Spa e Banca Popolare di Milano. La seconda edizione si è arricchita poi di un nuovo partner, il Consorzio Proplast, che gestisce un corso di formazione sulle materie plastiche. ‘Potenzialità e talento’ si prepara così alla fase più delicata con la selezione dei giovani talenti e l’abbinamento degli stessi alle aziende prescelte. Ed è in questa fase che è emersa l’esigenza delle aziende per uno specifico profilo professionale.

“Il progetto ‐ ricorda Nerio Nesi, presidente della ‘Pittatore’ ‐ ha un duplice obiettivo: creare e offrire opportunità di impiego per giovani talenti e supportare le aziende che vengono selezionate per intraprendere percorsi virtuosi sui fronti di competitività, internazionalizzazione e ricerca scientifica applicata”. L’iniziativa ha il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria presieduta da Pier Angelo Taverna, con l’obiettivo di “offrire a una serie di imprese alessandrine un gruppo di neolaureati o laureandi da inserire in settori specifici della struttura produttiva per un periodo di 6 mesi”.

L’iniziativa non prevede alcun obbligo per le imprese ma, al termine dell’esperienza lavorativa in azienda, per i giovani potrebbe aprirsi un’opportunità di lavoro. L’inserimento, infatti, grazie alla borsa di studio, avviene proprio sulla base delle precise e specifiche esigenze manifestate dai singoli imprenditori. La prima edizione di ‘Potenzialità e talento’ ha visto confermati 10 stagisti su 12 all’interno delle imprese, perché due hanno scelto volontariamente altre strade.

Le imprese aderenti a questa edizione sono: Bisio Progetti (AL), Ida srl (S. Giuliano N.), Eltek spa (Casale), Emco‐Mecof spa (Belforte), Vezzani spa (Ovada), Serra Industria Dolciaria srl (Novi), Abazia spa (Felizzano), Umberto Signorini (Quargnento), Giuso Guido spa (Bistagno), Imeb (Acqui), BMC srl (Valenza), VPA srl (Valmadonna).

I giovani ingegneri interessati al progetto sono invitati a presentare il proprio curriculum vitae alla Fondazione Pittatore  info@fondazionepittatore.it entro il 28 febbraio 2017.

INFO: www.fondazionepittatore.it

Print Friendly, PDF & Email