Aspal: si va avanti tra (molti) dubbi e (poche) certezze

0
324

Giornata di fuoco il 9 agosto; ad Alessandria; e non soltanto per il caldo. Si è infatti consumata davanti al Palazzo Rosso la protesta di settanta insegnanti precari del settore educativo dell’Aspal (ndr: Azienda Servizi e progetti Alessandria). Il motivo del contendere è il mancato accordo tra Comune e Sindacati sull’assunzione degli stessi tra le fila dell’azienda speciale “Costruire Insieme”; formula questa applicabile per soli tre mesi e non due anni; come s’era pensato in un primo momento. I manifestanti; in seguito; sono stati fatti entrare nella Sala del Consiglio per assistere dalla piccionaia alla discussione sul loro futuro. Da una parte la neo-Sindaco Rita Rossa chiedeva fiducia per la risoluzione dei problemi dei servizi educativi comunali; dall’altra Piercarlo Fabbio denunciava la fragilità del nuovo ente; esposto a forti rischi dal punto di vista legale. La seduta; tuttavia; si è conclusa in serata con l’approvazione dello Statuto di “Costruire Insieme”; per il quale la Giunta si è fatta onere dell’impegno di inviare a Roma la documentazione da sottoporre alle dovute verifiche.

Federico Cabella

Print Friendly, PDF & Email