Coppa Italia serie C, semifinale:
la Juventus U23 gioca la gara di andata in trasferta col FeralpiSalò

0
605

L’obiettivo della stagione, un nuovo avversario, una sfida inedita. Nella brevissima storia della Juventus U23 è la prima semifinale di Coppa, la prima sfida contro il FeralpiSalò e la prima possibilità di vincere un trofeo. Ma mancano quattro partite: le due semifinali con i gardesani e l’eventuale doppia finale con la vincente di Ternana-Catania.
In tutte queste gare varranno le regole di coppa, con i ‘gol doppi’ in trasferta ed eventuali supplementari e rigori nella gara di ritorno in caso di parità.
Il primo appuntamento è per domani alle 20 allo stadio ‘Lino Turina’ di Salò, il fortino dei verde-azzurri, dove con l’attuale tecnico Sottili, il terzo della stagione, sono imbattuti (6 vittorie e 4 pareggi fra Coppa e campionato). La gara di ritorno di giocherà allo stadio ‘Moccagatta’ di Alessandria mercoledì 12 febbraio alle ore 15

FERALPISALO’ – Sempre vincente in Coppa: ha superato il SudTirol (1-0) a Bolzano,  Lecco (1-0) e Pro Patria (3-2) in casa, poi fuori casa il super-Vicenza attuale (1-0), vendicando l’eliminazione dell’anno scorso (3-1 dei biancorossi a Salò). Ma anche in Tim Cup ha fatto benissimo, passando 2 turni (1-0 all’Adriese e 2-1 al Pordenone) e venendo eliminato dalla Spal (3-1 a Ferrara). In campionato è 7° nel girone B con 37 punti (10 v., 7 p., 6 s., gol 27-26), nel 2020 è partito con 1 sconfitta, poi 2 vittorie e 1 pareggio.
La rosa è di 23 elementi (1 straniero) con un età media alta: 27.8 anni, ma c’è da dire che gennaio ha portato infortuni importanti: oltre a Pesce (assente da mesi, stagione finita), si sono fermati Zambelli, Rinaldi e ‘l’airone’ Caracciolo. Tutti gli uomini più esperti.
Eppure il 50enne Stefano Sottili non si perde d’animo e crede nella Coppa e nei playoff. L’attuale allenatore, che adotta sempre il 4-3-2-1 (‘albero di Natale’) ed è in panchina dall’8^ giornata, è il 3° a sedere in panchina nella stagione verde-azzurra, preceduto da Damiano Zenoni (1^-6^) e Mauro Bertoni (7^). 

PRECEDENTI – Non ne esistono.

JUVENTUS U23 – Con Beltrame decollato verso il CSKA, per la semifinale di Coppa Italia i problemi sono soprattutto in difesa, dove Pecchia è a corto di uomini. Con il recente stop di Alcibiade, che va ad aggiungersi a Zanandrea, Parodi e Beruatto, con Delli Carri convocato ma non pronto per giocare, è decisiva la presenza di Coccolo, emigrato in prima squadra nelle ultime tre uscite della formazione di Sarri. Per la partita in riva al lago di Garda il 4-2-3-1 iniziale potrebbe essere così: Nocchi; Di Pardo, Coccolo, Mulé, Frabotta; Muratore, Touré; Zanimacchia, Portanova, Brunori; Marchi.

ARBITRO – Saranno quattro gli ufficiali di gara per la semifinale di Coppa Italia serie C FeralpiSalò-Juventus U23 di mercoledì 29 gennaio 2020 alle ore 20: l’arbitro Marco D’Ascanio (AN), gli assistenti Francesco Cortese (PA) e Dario Garzelli (LI) più il 4° uomo Marco Ricci (FI). D’Ascanio è al 4° anno di serie C e ha 3 precedenti coi salodiani, sempre vincenti: Forlì-FS 0-2 (19-02-17), FS-Catanzaro 1-0 (19-05-19), FS-Triestina 3-0 (04-11-19). Una sola volta, invece, ha incrociato i bianconeri nel campionato Primavera: Juventus U19-Lazio U19 3-1 (10-11-19).

Print Friendly, PDF & Email