Bellissimo derby al ‘Moccagatta’: l’Alessandria sfida la capolista
Pro Vercelli, lanciata verso la serie B. L’attaccante Coralli verso il grigio

0
896

Dopo la farsa di Piacenza, che potrebbe avere il suo epilogo nel Consiglio Federale del 30 gennaio con la radiazione, oltre ai rossoneri emiliani, di Cuneo e Lucchese, per l’Alessandria si aprirebbero prospettive interessanti. Sarebbero infatti ‘azzerate’ le retrocessioni e verrebbero tolti, a tutti, i punti fatti contro quelle tre formazioni; poichè nella fattispecie i grigi hanno collezionato 1 pareggio e 2 sconfitte, vedrebbero la loro classifica quasi inalterata, mentre altre squadre vedrebbero sparire parecchio bottino. Quindi da febbraio in avanti la classifica avrebbe tutta un’altra faccia, senza rischi di scendere in serie D e con la prospettiva playoff molto più concreta e fattibile. Vedremo.  Intanto il derby Alessandria-Pro Vercelli andrà in diretta TV mercoledì sera su Sportitalia (20.30), con i grigi un po’ avvantaggiati dal riposo imprevisto di domenica, anche se la ‘prima’ dopo la sosta è sempre un’incognita.

NEWS dal MERCATO: intorno alle 17 il sito LaVoceApuana.com ha pubblicato questa notizia “Un nuovo rinforzo per l’Alessandria. Preso dalla Carrarese l’attaccante Claudio Coralli. Accordo fino al 2020, il giocatore è atteso in serata per la firma. Affare fatto“.

PRECEDENTI – Storia infinita, quella fra orsi grigi e bianche casacche, iniziata nel 1913 ai tempi del leggendario ‘quadrilatero del calcio’ (con Casale e Novara). Le gare giocate sono 82, 66 di campionato e 16 di coppa. Il bilancio vede l’Alessandria avanti 28 vittorie a 26 con 28 pareggi, risultati conditi da 86 gol alessandrini e 85 vercellesi. L’ultima sfida è finita 1-1, ed era la gara di andata di questo torneo, giocata al ‘Piola’ il 21 novembre e ‘firmata’ dal rigore di Santini al 45′ e dal pareggio di Morra al 52′.
L’ultima sfida giocata al ‘Mocca’ risale a quasi 10 anni fa e fu 0-0; l’ultima vittoria mandrogna fra le mura amiche risale all’anno prima (3 set. 2008) e fu un 2-0 in Coppa Italia Lega Pro, mentre l’ultimo successo esterno è quasi maggiorenne: l’8 dicembre 2002, in C2, la Pro Vercelli vinse 2-1 ad Alessandria.  (dati Museo Grigio)

PRO VERCELLI – E’ una delle squadre più antiche del calcio italiano, e pure una delle più titolate, visto che in bacheca ha 7 scudetti (l’ultimo nel 1922). In questa serie C è prima in classifica a quota 39, con 19 gare giocate (11 vinte, 6 pareggiate, 2 perse, 26 reti segnate e 13 subìte) ed è una delle squadre favorite per la promozione in serie B.
La rosa è ampia, 26 giocatori (3 stranieri) con un’età media di 24.1 anni, costruita sì per pensare in grande, ma con occhio attentissimo al bilancio.
L’allenatore è il 47enne Vito Grieco, ex centrocampista di B e C con 5 promozioni all’attivo. Come tecnico è alla Pro Vercelli dal 2014, dopo aver fatto il vice a Spezia, Lugano e Pisa. Approdato al ruolo di capo-allenatore il 7 maggio scorso, al posto di Grassadonia, in una situazione disperata con la squadra in fondo alla classifica di B, accompagnò i bianchi in serie C senza poter fare molto, ma è stato confermato.
Affezionato al modulo 4-4-1-1, talvolta lo cambia in 4-4-2.
La Pro Vercelli, eliminata dal Brescia in TIM CUP ad agosto (5-2 ai rigori), non ha giocato fino al 30 settembre, giorno di esordio in campionato dove deve recuperare 2 partite.
In Coppa Italia serie C affronterà di nuovo l’Alessandria mercoledì prossimo in casa (15.00). In campionato ha iniziato il 2019 con una vittoria (1-0 sull’Arezzo) dopo aver finito bene il 2018: nelle ultime 5 ha totalizzato 13 punti (4 vittorie e 1 pareggio).
I nomi ‘pesanti’ della rosa sono il terzino Mammarella, i centrocampisti Germano e Schiavon, gli esterni fratelli Gatto, gli attaccanti Morra (7 gol) e Azzi (1 gol e 2 assist).

ALESSANDRIA – Ancora 14^ in classifica, sempre con 20 punti, solo 3 vittorie (mai in casa) e col 3° peggior attacco del girone (15). L’infermeria è ancora piena e gli assenti sicuri saranno sei: Gjura (strappo, 2 mesi), Tentoni (strappo, 2 mesi), Usel (frattura caviglia, 2 mesi), Maltese (strappo, 1 settimana), Chiarello (contrattura, 1 settimana), Delvino (contrattura, 1 settimana). Sembra recuperato, invece, Santini, che dopo l’ultimo provino potrebbe essere convocato. Contro la Pro Vercelli, di fatto prima gara ufficiale del 2019, mister D’Agostino ripartirà dal 3-5-2, modulo ormai consolidato, che al fischio d’inizio potrebbe essere così declinato: Cucchietti; Prestìa, Gazzi, Agostinone; Gemignani, Gatto, Checchin, Bellazzini, Badan; Sartore, De Luca.

ARBITRO – Per il derby piemontese Alessandria-Pro Vercelli di mercoledì 23 gennaio (ore 20.30, diretta Sportitalia) il designatore Giannoccaro ha scelto l’arbitro Fabio Natilla (Molfetta) e gli assistenti Alessio Berti (PO) e Dario Garzelli (LI).  Per Natilla, che è al 3° anno di serie C, non ci sono precedenti con l’Alessandria e 1 solo con la ‘Primavera’ vercellese: nel maggio 2017 diresse Pescara U19-Pro Vercelli U19 0-4.

Print Friendly, PDF & Email