Appassionante sfida al ‘Moccagatta’: Juventus U23 e Siena di fronte per vincere la prima partita in campionato

0
494

Dopo le due gare di Coppa Italia serie C, che hanno regalato la qualificazione, la Juventus U23 torna al ‘Moccagatta’, suo stadio di casa per il secondo anno consecutivo, per fare i primi punti in campionato. Domenica alle 15 affronterà il Siena, formazione quotata del girone con l’obiettivo dei playoff, anch’essa proveniente da una sconfitta casalinga. L’anno scorso fu spettacolo (2-2) e quest’anno il tema potrebbe riproporsi, con due squadre votate all’attacco. In attesa, ovviamente, delle ultime entrate/uscite del mercato.

ROBUR SIENA – Brutto inizio di stagione per i bianconeri toscani, perdenti in entrambe la gare ufficiali giocate fin qui. Battuti a Mantova (2-0) in TIM CUP, hanno perso anche all’esordio casalingo in campionato (1-2 con l’Olbia). Con l’arrivo dall’Alessandria del difensore Panizzi la rosa attuale è di 29 giocatori (4 stranieri) con un’età media di 25.2 anni, affidati al nuovo tecnico Alessandro Dal Canto (ex Arezzo), chiamato in estate al posto dello ‘storico’ Michele Mignani. Dal Canto finora ha schierato la squadra col 4-3-1-2 (rombo). La sconfitta coi sardi è costata la prima squalifica: contro la Juve B non ci sarà Oukhadda Shady, 20enne mediano in prestito dal Torino, che ha preso 2 giornate per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.

PRECEDENTI – Sono 2 le sfide giocate in serie C, entrambe della scorsa stagione, e il bilancio pende dalla parte dei bianconeri toscani: 2-2 all’andata al ‘Moccagatta’, 3-2 per il Siena nel ritorno al ‘Franchi’. Nel precedente ‘casalingo’ la Juve B partì a razzo (5′ Pereira, 9′ Mavididi), poi la rimonta toscana (39′ Cianci, 47′ Aramu).

JUVENTUS U23 – Tiene banco il mercato in uscita della squadra B bianconera: Del Fabro va al Kilmarnock (Scozia) dove raggiunge l’altro ex Branescu, Pereira e Mavididi sono finiti al Dijon (Francia) e vanno ad aggiungersi ai già partiti Kastanos (Pescara), Mokulu (Padova), Del Favero (Piacenza), Andersson (Sion), tanto per citare i nomi più importanti della squadra della scorsa stagione. Fino alla fine del mercato, dunque, il tecnico Pecchia non avrà certezze sulla rosa a disposizione, ma il bello di una ‘seconda squadra’ è proprio questo, che fai da ‘vaso di espansione’ vivendo un po’ nel frullatore. Comunque nella rosa attuale ci sono 31 elementi con un’età media di 21,1 anni.
Dopo la sconfitta di Novara la Juve B torna dunque al ‘Moccagatta’ e trova una big del girone, il Siena, per affrontare il quale l’allenatore di Formia penserebbe un 4-3-3 facendo a meno di Parodi e Beltrame, fermi ai box, e del 2000 brasiliano Wesley, non tesserabile fino ad ottobre. L’undici iniziale potrebbe forse essere così: Loria; Di Pardo, Zanandrea, Coccolo, Beruatto; Muratore, Clemenza, Tourè; Zanimacchia, Lanini, Olivieri.

ARBITRO – I prescelti per Juventus U23-Robur Siena di domenica 1 settembre (ore 15) allo stadio ‘Moccagatta’ di Alessandria sono l’arbitro Alberto Santoro (ME) e gli assistenti Gianluca D’Elia (Ozieri) e Andrea Niedda (Ozieri). Santoro, alla prima gara stagionale, inizia il 4° anno in serie C e ha 1 precedente col Siena (vittoria) e 2 con la Juventus Primavera (2 vittorie).

Print Friendly, PDF & Email