Alessandria per allungare il ‘filotto’, Albinoleffe imbattuto da un mese.
Si gioca mercoledì alle ore 15

0
201
Il terzino sinistro Raffaele Celìa è stato il migliore dei grigi contro il Livorno (foto Museo Grigio)

Le 3 vittorie consecutive dell’Alessandria hanno regalato entusiasmo e consapevolezza all’ambiente, anche se la tegola degli infortuni pesa non poco. Le assenze di Gazzi e Corazza si faranno sentire, soprattutto quella del centrocampista che si fermerà almeno 2 mesi, come dice il comunicato della società: “Gli esami strumentali a cui è stato sottoposto il giocatore hanno evidenziato una lesione al legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro, con una prognosi di 60 giorni”. Problema serio perché non c’è il sostituto in rosa. Con tanti giocatori a disposizione Gregucci troverà certamente la soluzione, ma un altro con le caratteristiche del ‘rosso’ non c’è. E proprio lui, centrale davanti alla difesa, fu la chiave della svolta tre partite fa. Da sottolineare la sfortuna grigia nel reparto mediano: l’infortunio di Frediani al 2° allenamento (ritorno a gennaio) e questo di Gazzi. Peccato.

PRECEDENTI – Sono tutti in serie C, 20 totali di cui 10 contro il Leffe (pre-fusione del ’98): domina il pareggio, uscito 11 volte, più 5 vittorie piemontesi e 4 lombarde, con il conteggio dei gol favorevole ai blu-celesti 25-24. In trasferta l’Alessandria ha ottenuto 2 successi, 5 pareggi e 3 sconfitte, l’ultima delle quali lo scorso torneo, 4-1, (28 ottobre ’19), mentre l’ultima vittoria esterna risale al 14 feb. ’16 (3-1). L’ultima ‘X’ sul campo dell’Albinoleffe, invece, è maggiorenne: l’11 feb. ’01 finì 1-1. (dati Museo Grigio)

QUI ALBINOLEFFE – Sta al 15° posto in classifica con 9 punti, dopo 2 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte, con 5 reti segnate e 6 subìte (2° peggior attacco e 3^ miglior difesa). Squadra poco spettacolare, è piuttosto ‘rognosa’ da incontrare e viene da 10 giorni di riposo avendo saltato l’ultima gara a Lucca per problemi di ‘Covid’ nella squadra toscana.  La rosa di 26 elementi (2 stranieri) è molto giovane (età media 23.3 anni) e per il 2° anno di fila è affidata al 51enne Marco Zaffaroni, artefice dell’8° posto con playoff della scorsa stagione e, in carriera, protagonista del ‘doblete’ col Monza 16′-17′. Il suo modulo preferito è il 3-4-1-2. L’Albinoleffe non perde da 4 gare (0-1 con la Giana il 12 ottobre) e ha vinto le ultime 2 in casa.

QUI ALESSANDRIA – Certificata l’assenza di Gazzi (2 mesi) e Corazza (1 mese), il tecnico alessandrino non dovrebbe muoversi dal 3-5-2, visto come ha funzionato nelle 3 vittorie consecutive. In attacco spazio alla coppia Eusepi-Arrighini, a centrocampo l’alternativa è Suljic con Casarini e Castellano ai lati. Probabile l’impiego di Mora sulla corsia destra al posto di Parodi.

ARBITRO – Sarà Sajmir Kumara (VR), con gli assistenti Thomas Miniutti (Maniago), Giorgio Lazzaroni (UD) e il IV Ufficiale Maria Sole Ferrieri Caputi (LI) a dirigere Albinoleffe-Alessandria di mercoledì 11 novembre (ore 15) al ‘Comunale’ di Gorgonzola. L’arbitro Kumara, 3° anno di Can C, vanta 3 precedenti con i bergamaschi e 2 con i grigi: ALB-Vis Pesaro 0-2 (21 ott. ’18), Fano-ALB 0-0 (2 mar. ’19), ALB-Carrarese 1-0 (25 nov. ’19), AL-Juve B 1-1 (4 dic. ’19), Pontedera-AL 0-1 (23 feb. ’20).

 

Print Friendly, PDF & Email