Alessandria, 6 gol nella prima amichevole. Il dr. Musiari nuovo responsabile dell’area sanitaria

0
1421

Prima amichevole in famiglia per l’Alessandria Calcio nel tardo pomeriggio di ieri.
Sul campo tribuna del Centro Sportivo Michelin, che mister D’Agostino ha definito “una struttura da serie A”, si sono fronteggiate due squadre, così schierate nel primo tempo: Alessandria Maglia Verde (3-5-2): Pop; Sciacca, Zogkos, Fissore; De Longe, Cazzola, Usel, Gatto, Pastore; Marconi, Russini. Pettorina Rossa (3-4-1-2): Cucchietti; Sbampato, Gjura, Agostinone; Cottarelli, Checchin, Gazzi, Badan; Gonzalez, Sartore; Fischnaller. Nel corso della gara (70′ totali), arbitrata dal 2° tecnico Gaetano Mancino con D’Agostino a bordo campo ad osservare e a dare indicazioni, sono stati fatti cambi fra squadra e squadra, cambiando anche modulo. Esclusi dalla prova Gozzi e Bellazzini, affaticati dopo i primi giorni di lavoro. In ogni caso le reti del 5-1 finale sono state messe a segno da Marconi (2), Usel (2) e Sartore per i verdi e da Badan per i rossi.
Fra le novità il portiere Cucchietti (’98), che da qualche giorno si allena coi Grigi col nulla-osta del Torino in attesa delle firma del contratto, e l’esterno destro belga Kino Delorge (’98), proveniente dal FC Dordrecht (serie B olandese), dove ha collezionato 28 presenze.

Gaetano D’Agostino ha provato, cambiato, proposto, cercando di scoprire al meglio le caratteristiche dei propri giocatori. A domande specifiche il tecnico mandrogno ha spiegato che “…l’imprescindibile punto di partenza è la difesa a 3, poi potremo vedere il centrocampo a 4 o a 5, con 1 o 2 trequartisti o addirittura il tridente. Voglio giocatori totali, universali, come è logico che sia nel calcio moderno”. Sempre tenendo conto, è meglio precisarlo, che l’attuale rosa non è affatto quella definitiva, ma questo è ciò che chiede ai propri giocatori, indipendentemente da chi ci sarà.

NUOVO MEDICO – In attesa di movimenti ufficiali sul mercato cambia anche lo staff medico-sanitario dell’Alessandria. A guidarlo, quale responsabile, è da ieri il dottor Giorgio Musiari, vecchia conoscenza già in carica sulla panchina grigia a fine anni ’90 e già medico sociale di Valenzana, Derthona (calcio e basket serie A). Accanto a lui il medico sociale Paolo Gentili e i fisioterapisti Simone Conti, Jacopo Capocchiano, Andrea Giacobbe.