3.6 C
Alessandria
lunedì, Dicembre 6, 2021

La sfida delle sfide chiude il 2016,
per il Livorno può essere decisiva

Quella di domani sera allo stadio ‘Armando Picchi’ (ore 20.45, diretta RaiSport 1) è la sfida delle sfide di questo 21° turno. Livorno e Alessandria, terza e prima divise da 11 punti, si affronteranno agli ordini dell’arbitro Carlo Amoroso (Paola), assistito da Antonello Mangino (RM1) e Antonio Santoro (RM1), conoscendo esattamente la classifica del girone A perché tutte le altre partite saranno concluse.
I precedenti dicono che le Triglie amaranto conducono 16 vittorie a 14 sugli Orsi grigi, con 5 pareggi, mentre i gol sono 50 a 47, sempre per i toscani. L’ultima sfida giocata in borgo Ardenza fu in C1 il 14 gennaio 2001 e vide la vittoria amaranto per 2-0, e l’Alessandria, che all’andata si impose 3-1, mai ha vinto in quello stadio.

Il Livorno arriva a questa sfida caricato a mille, perché può già essere decisiva: se dovesse perdere scivolerebbe a -14, e a quel punto diventerebbe difficile pensare ancora al 1° posto. La squadra di Foscarini è in grande condizione: ha vinto le ultime tre in fila e 7 delle ultime 9, e non perde da 11 turni (9^ g., 1-0 a Siena). In casa quest’anno è imbattuta (6 vinte, 4 pari) e ha segnato 19 dei 32 gol totali, subendone 7 (su 19). Miglior marcatore è Cellini (8), seguito dal giovane brasiliano Murilo e da Maritato (5), ma i nomi della rosa sono quasi tutti ‘pesanti’, a partire dal capitano Luci, al portiere Mazzoni, all’esterno Jelenic fino alla punta Vantaggiato (che forse non ci sarà).
Il tecnico ex Cittadella utilizza il 4-4-2, speculare quindi al modulo dei grigi, e ha un mandato dal presidente Spinelli: vincere, per tornare in B, da cui il Livorno è retrocesso lo scorso maggio dopo una stagione travagliatissima con 4 allenatori.

Ma la missione è la stessa anche per Braglia; patron Di Masi vuole la B e ha costruito una macchina feroce, che è imbattuta e ha vinto 15 delle 20 gare disputate, con la miglior difesa (13) e il miglior attacco (42). Con il recupero di Sestu l’organico è tutto disponibile, ma è chiaro che l’esterno sardo è convalescente e il ‘pieno regime’ lo ritroverà nelle tre settimane di pausa. Per questa sfida difficile e pericolosa, che se vinta dai grigi eliminerebbe di fatto un avversario per il primo posto, l’undici di partenza dell’Alessandria potrebbe essere questo: Vannucchi; Sosa, Gozzi, Piccolo, Manfrin; Fischnaller, Cazzola, Branca, Iocolano; Gonzalez, Bocalon.

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x