I vincitori della 75esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia

0
1013

Da poche ore si è conclusa ufficialmente la 75esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, con l’assegnazione da parte della giuria internazionale – composta da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Christoph Waltz, Naomi Watts e presieduta da Guillermo Del Toro – dei seguenti premi:

– Leone d’Oro per il Miglior Film a Roma di Alfonso Cuaron;

– Leone d’Argento per la Miglior Regia a Jacques Audiard per The Sisters  Brothers ;

– Premio Speciale della Giuria a The Nightingale di Jennifer Kent;

– Coppa Volpi al Miglior Attore a Willem Dafoe per At Eternity’s Gate di Julian Schnabel;

– Coppa Volpi alla Miglior Attrice a Olivia Colman per La Favorita di Yorgos Lanthimos;

– Premio Osella per la Migliore Sceneggiatura a Joel ed Ethan Coen per La Ballata di Buster Scruggs;

– Premio Mastroianni a un attore/attrice esordiente a Baykali Ganambarr per The Nightingale di Jennifer Kent;

La giuria della Sezione Orizzonti – composta da Michael Almereyda, Fatemeh Motamed-Aria (Simin), Frédéric Bonnaud, Mohamed Hefzy, Alison Mclean, Andrea Pallaoro e dalla Presidente Athina Tsangari – ha assegnato i seguenti premi:

– Premio Orizzonti per il Miglior Film a KrabenRahu (Manta Ray) di  Phuttiphong Aroonpheng;

– Premio Orizzonti per la Miglior Regia a Emir Baigazin per Ozen;

– Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura a Jinpa di Pema Tseden;

– Premio Speciale della Giuria di Orizzonti a Anons di Mahmut Fazil Coşkun;

– Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio a Kado di Aditya Ahmad;

– Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile a Kais Nashif per Tel Aviv on Fire;

– Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Femminile a Natalya Kudryashova per The Man who Surprised Everyone.

La giuria del Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” – composta da Carolina Crescentini, Kaouther Ben Hania, Hayashi Kanako, Gastón Solnicki e dal Presidente Ramin Bahrani – ha premiato The Day I Lost My Shadow di Soudade Kaadan;

La Giuria internazionale del Venice Virtual Reality – presieduta da Susanne Bier – ha assegnato i seguenti premi:

– Miglior Film VR a Spheres di Eliza McNitt;

– Migliore Esperienza VR (per contenuto interattivo) a Buddy VR di Chuck Chae;

– Migliore Storia VR (per contenuto lineare) a L’Ile des Morts di Benjamin Nuel;

La Giuria della sezione Venezia Classici – presieduta da Salvatore Mereu –  ha assegnato i seguenti premi:

– Premio Venezia Classici per il Miglior Film Restaurato a La Notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani;

– Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul Cinema a The Great Buster – a Celebration di Peter Bogdanovich.

Barbara Rossi

 

Print Friendly, PDF & Email