12.8 C
Alessandria
domenica, Ottobre 24, 2021

Gli studenti alessandrini “Esploratori Geografici” il 2 ottobre al Giardino Botanico Comunale

L’Amministrazione Comunale di Alessandria organizza un’evento il prossimo 2 ottobre in cui i protagonisti saranno gli studenti delle Scuole Primarie e, insieme a loro, anche i “nonni” e le persone “diversamente giovani” che così spesso svolgono un ruolo prezioso nell’accompagnamento esperienziale ed educativo dei bambini e ragazzi della nostra comunità locale.

Lo spunto viene dal fatto che il secondo giorno di ottobre è la “Festa dei Nonni” (in corrispondenza della festa cristiana degli Angeli Custodi) e la mattina di mercoledì 2 ottobre 2019 ad Alessandria si attendono molti studenti per vivere un’esperienza diversificata nelle declinazioni attuative, ma coordinata nell’enfatizzare, ancora una volta, l’importanza di essere e di vivere tra generazioni differenti come un’unica “famiglia”, come comunità cittadina e – grazie alla presenza e all’azione svolta dai Docenti nelle Scuole – come contesto educativo a tutto tondo.

Gli Assessori Comunali Silvia Straneo (ai Servizi Educativi e Scolastici) e Giovanni Barosini (al Verde Pubblico e alla Valorizzazione del Patrimonio), insieme all’Associazione RNA-Natura e Ragazzi, accoglieranno dunque i giovani al Giardino Botanico Comunale “Dina Bellotti” di via Monteverde 24 a partire dalle ore 9.30 per un evento che terminerà alle ore 12.

La proposta che verrà presentata agli studenti riguarda inannzitutto il progetto “GeoRanger”. Si tratta di un progetto rivolto in particolare ai bambini dai 7 e i 10 anni, elaborato da De Agostini Publishing attraverso la realizzazione di un album di figurine intitolato “GeoRanger–Missione Italia 2019” che intende unire educazione e divertimento per promuovere la cultura geografica tra i più giovani, stimolando il loro spirito ecologico per la tutela del nostro territorio.

 

«La capacità di sviluppare nei giovani una sempre maggiore consapevolezza geografica – dichiara l’Assessore Silvia Straneonon solo rientra tra gli obiettivi educativi delle nostre Scuole Primarie, ma rappresenta un’esigenza culturale per tutta la comunità.

Oggi infatti la sensibilità per l’ecosistema globale, per la sua appropriata conoscenza e salvaguardia sta emergendo in tutta la propria rilevanza e il progetto rivolto ai giovani per renderli “esploratori geografici” è senza dubbio coerente a questo orientamento culturale, educativo e civico mediante il quale, ancora una volta, gli studenti e le Scuole della nostra Città potranno essere protagonisti».

 

Tutti i partecipanti all’evento del 2 ottobre riceveranno gratuitamente, infatti, un album e un poster per poter prendere visione del progetto che tende a promuovere la conoscenza della geografia d’Italia divertendosi e sviluppare un animo green ed ecosostenibile grazie a un’avventurosa scoperta della bellezza del nostro Paese: questi gli obiettivi dell’album, in edicola in tutta Italia dal 21 settembre 2019: un “eco-viaggio” di 64 pagine alla scoperta delle meraviglie delle 20 Regioni italiane, con 5 focus sulla flora e la fauna del nostro Paese, divisi per ambienti: Alpi, fiumi e laghi, boschi, macchia mediterranea, mari.

Tra gli obiettivi del progetto: individuare comportamenti positivi, attuabili sin da giovanissimi, riflettere sui principali temi legati al clima e all’ambiente e poter diventare più consapevoli e coscienti del mondo in cui viviamo attraverso giochi, quiz, “missioni green” e le eco-card contenute nella collezione con i consigli utili per rispettare l’ambiente da poter condividere con i propri amici.

GeoRanger–Missione Italia 2019” – realizzato con carta da fonti sostenibili e rinnovabili – contiene più di 150 fotografie di splendidi luoghi e bellezze naturali, di animali e piante del nostro ecosistema, quasi 200 Città e Paesi consigliati e condivide gli stessi valori dei progetti didattici  (connessi alla sostenibilità ambientale, sociale e culturale) proposti durante il corso dell’anno scolastico dal Giardino Botanico Comunale e dall’Associazione RNA-Natura e Ragazzi.

La mattina del 2 ottobre è peraltro molto articolata.

Infatti, oltre alla presentazione del progetto rivolto ai giovani “esploratori geografici”, vi sarà la proposta di partecipare a giochi didattici proposti direttamente dai volontari dell’Associazione RNA-Natura e Ragazzi ed è prevista anche la partecipazione dell’Associazione Nazionale Bersaglieri  – Sezione “E. Franchini” di Alessandria che contribuirà a creare un clima di festa interagendo direttamente con i giovani studenti.

Al contempo, essendo il 2 ottobre la “Festa dei Nonni” anche i nonni e le nonne della Città potranno beneficiare di un’animazione specifica che verrà rivolta loro dall’Associazione RNA-Natura e Ragazzi e consentirà di cogliere la bellezza di quanto racchiuso e coltivato nel Giardino Botanico Comunale oltre all’importanza delle proposte di carattere più squisitamente culturale e geografico correlate all’esperienza degli studenti.

 

«La scelta di programmare questo incontro al Giardino Botanico “Dina Bellotti” – sottolinea l’Assessore Giovanni Barosininon è casuale e si pone in coerenza con le molteplici iniziative educative che qui vengono elaborate e proposte alle scolaresche e alla cittadinanza. Questa struttura comunale, infatti, rappresenta una eccellenza nell’ambito del patrimonio comunale e lo è non solo in quanto “spazio fisico” in cui la natura e la cura del “verde” sono protagoniste, ma anche “dimensione relazionale” in cui l’aspetto sociale, dell’incontrarsi per approfondire argomenti naturalistici e scientifici, si coiuga efficacemente con quell’idea di “luogo di incontro” che sa accogliere e far “trovare-bene” generazioni diverse, cittadini giovani e meno giovani che qui si sentono a casa per vivere un’esperienza civica di profonda e arricchente consapevolezza, a tutto tondo».

 

Merita infine sottolineare che il progetto “GeoRanger–Missione Italia 2019” vede coinvolta, per la propria riuscita nei confronti specifici delle Direzioni Scolastiche, la società Dracma Educational che sostiene da sempre esperienze educative e di arricchimento e che – mediante il coinvolgimento dell’Assessorato Comunale ai Servizi Educativi e Scolastici – ha segnalato nelle scorse settimane alle Direzioni Scolastiche alessandrine il progetto, sottolineando come questo metta in luce e veicoli la valenza dell’insegnamento della Geografia come patrimonio della propria cultura ed identità territoriale.

Va ricordato, a questo riguardo, che sia il Ministero  dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) sia il  Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) hanno basato il proprio Protocollo di intesa 2018 sul rafforzamento dell’Educazione Ambientale e per questo Dracma promuove per il 2019 questo progetto che si compone di un sussidio integrativo per ogni studente, di poster geo-ambientali per le classi e di schede di approfondimento realizzate in ottica di didattica inclusiva con immagini e una modalità di gioco per non escludere il mondo dei D.S.A., per i quali l’utilizzo di immagini è uno dei punti cardine nel processo di apprendimento.

Alle classi che elaboreranno il miglior progetto di qualità sulla protezione e conoscenza del proprio patrimonio partecipando – dal 1° ottobre 2019 al 20 marzo 2020 – al Concorso “Geografia & Ecologia: tutti insieme per l’ambiente” verranno assegnati 2 finanziamenti: 5.000 euro per il primo classificato e 2.500 euro per il secondo classificato (info su www.georanger.it ).

Anche a livello di singoli studenti e famiglie sarà data la possibilità di preparare un elaborato sul proprio territorio e di far vincere alla propria classe una “eco-gita” nella propria Regione per un valore di 1.160 euro, partecipando – sempre dal 1° ottobre 2019 al 20 marzo 2020 – al Concorso “Diventa un GeoRanger anche tu!” (info su www.georanger.it ).

Si tratta di azioni che, allineandosi pienamente al Protocollo MIUR-MATTM intendono «rendere gli studenti protagonisti di esperienze significative attraverso il contatto diretto con la natura, mediante visite, gite e percorsi nelle aree naturali protette, che rappresentano la parte migliore del patrimonio naturalistico italiano».

 

 

 

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli