Lo studio per “Fiumana” di Pellizza da Volpedo in mostra al Museo del Novecento di Milano.

0
1897

 

Lo studio per “Fiumana” di Pelizza da Volpedo ha lasciato, in questi giorni, il Museo Civico per essere esposto in mostra presso il Museo del Novecento di Milano.

L’opera, un carboncino e conté su carta (cm 158,5 x 95), acquistato da Nerina Del Conte Pellizza, figlia dell’artista, nel 1940, sarà parte della mostra dal titolo “Giuseppe Pellizza da Volpedo e il Quarto Stato. Dieci anni di ricerca appassionata” curata da Aurora Scotti Tosini che resterà aperta dal 15 novembre 2013 al 9 marzo 2014.

L’esposizione intende mettere a fuoco la complessità dei valori e dei significati de Il Quarto Stato, un quadro-simbolo del XX secolo, che dopo una lunga permanenza alla Galleria d’Arte Moderna di Milano, apre oggi il percorso museale del Museo del Novecento.

La mostra presenta circa trenta opere tra disegni e dipinti dell’artista allestite nello spazio mostre al piano terra del museo.

Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo (1899-1901) è una delle opere che più hanno segnato il XX secolo, non solo dal punto di vista artistico, ma anche sociale e della comunicazione. Il quadro è frutto di un lungo iter progettuale, segnato da due tappe fondamentali: Ambasciatori della fame (1892) e Fiumana (1895-96).

La lunga elaborazione rese l’artista consapevole della propria missione intellettuale, ad ogni fase corrispose una peculiare sperimentazione compositiva e tecnica, il cui sviluppo può essere seguito lungo le tre sezioni della mostra, dove sono esposti i bozzetti, i disegni preparatori, i dipinti ed alcune analisi radiografiche.

Print Friendly, PDF & Email