17.2 C
Alessandria
martedì, Maggio 17, 2022

Coppa Italia Federfiori, oggi e domani ad Alessandria è di scena l’arte floreale

COPPA ITALIA FEDERFIORI: AD ALESSANDRIA IN SCENA L’ARTE FLOREALE

Sabato 2 e domenica 3 aprile creazioni professionali ed installazioni artistiche renderanno unica e scenografica la Cittadella.

Nell’incantevole scenario della Cittadella di Alessandria, i fiori saranno protagonisti nel fine
settimana di sabato 2 e domenica 3 aprile, della Coppa Italia Federfiori, manifestazione
organizzata da Federfiori nazionale in collaborazione con Confcommercio Alessandria, con il
patrocinio della Regione Piemonte, del Comune di Alessandria, della Camera di Commercio Alessandria-Asti, dell’Atl Alexala e con il supporto di VisitPiemonte – DMO Piemonte srl, Interflora Italia Spa, Tecarflor, Myplant & Garden, Euroflora 2022, Florint, Van Der Plas, Premio Internazionale Garofano d’Argento, Cometa Federfiori, Amaflor e Confcommercio Imprese per l’Italia.
La Coppa Italia Federfiori è un prestigioso concorso di arte floreale, giunto alla sua XII
edizione, uno spettacolo dagli standard tecnici ed estetici di altissimo livello che ospiterà le opere realizzate dai migliori fioristi italiani, selezionati da impegnative prove di qualificazione per accedere alla finale, che si svolge ogni 4 anni. Ha l’obiettivo di divulgare la professionalità dei fioristi italiani, di stimolare la crescita del livello tecnico e artistico della categoria, di mettere in contatto, su un piano di sportiva parità, fioristi delle diverse regioni d’Italia.
La Coppa Italia Federfiori sarà accessibile gratuitamente al pubblico, nel rispetto della
normativa antiCovid, sabato 2 aprile dalle 15 alle 18.30 e domenica 3 aprile dalle 9.30 alle 20.
Sarà una occasione preziosa, anche grazie alla campagna di comunicazione multicanale su
stampa, televisioni, testate online e affissioni, per valorizzare Alessandria e uno dei suoi luoghi simbolo, il complesso monumentale della Cittadella, messo a disposizione dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria Asti e Cuneo e dalla Città di Alessandria. La location vedrà allestimenti scenografici unici, che potranno essere ammirati dalle delegazioni che giungeranno da numerose regioni d’Italia e all’interno della ex caserma Montesanto, tra una prova e l’altra, si alterneranno spettacoli di danza a cura di Peter Larsen Dance Studio ASD di Alessandria in collaborazione con Centro Danza di Novi Ligure e Sweet Dolls di Alessandria e momenti di intrattenimento tra cui la presentazione del libro “Le Quattro Stagioni dei fiori” di Chicco Pastorino a cura del giornalista Arturo Croci e la Premiazione Garofano d’Argento.

I CONCORRENTI
Questi i concorrenti che si affronteranno nelle 5 gare che andranno a determinare il Campione d’Italia:
Nicola Menniti e Assunta Riccio– Calabria, Pasquale Carrella – Campania, Francesco Poggiali
– Emilia Romagna, Giovanni Pasquino – Lazio, Luca Pozzi e Nicola Puricelli – Lombardia,
Luciano Gritti e Alessandro Musco – Piemonte, Mario Garofalo – Puglia, Libero Motisi – Sicilia e Francesco Innocenti – Toscana.

IL REGOLAMENTO
I fioristi concorrenti dovranno attenersi ad un regolamento molto rigoroso, che prevede che
abbiano diritto di partecipare alla finale nazionale tutti i vincitori delle selezioni regionali, ma anche eventualmente, ad insindacabile giudizio di Federfiori anche il secondo migliore
classificato di alcune selezioni regionali.
Ogni concorrente potrà avvalersi della collaborazione di un assistente, di sua scelta, il quale
avrà facoltà di consigliare e aiutare il concorrente nel progetto e nelle prove dei singoli lavori, nell’acquisto dei fiori e nella scelta del materiale sussidiario; di aiutare nel trasporto e nella cura dei materiali floreali e non floreali destinati alle gare, nel trasporto degli elaborati dallo spazio di gara all’area espositiva, nella pulizia dell’area espositiva; di collaborare per la progettazione ed eventualmente anche nella costruzione di eventuali strutture dei temi a sorpresa nei tempi stabiliti e comunicati dalla Pre-Giuria.
Tutti i componenti di Giuria, chiamati a formulare giudizi prettamente tecnici, dovranno essere insegnanti della Scuola Federfiori e Giurati Florint.
L’assegnazione delle aree espositive e degli spazi sul palco ai relativi concorrenti sarà effettuata a sorte dalla Pre-Giuria.
Questi i temi: 1. Sulle ali della musica, 2. Danzando sotto la pioggia, 3. La fata danzante, 4. Sorpresa musicale, 5. Sorpresa componendo cantando
Secondo il sistema internazionale, i campi di valutazione di tutte le prove sono i seguenti, per un massimo di 100 punti: Idea – punti 20 Originalità, Creatività, Unicità  Interpretazione data al soggetto, alla composizione, al tema – Scelta del materiale e del design – Corrispondenza tra tempo disponibile e il tempo impiegato Colore – punti 20
Proporzione e dominanza dei colori usati – Espressione dell’idea attraverso i colori –
Composizione cromatica (contrasti, armonie, valore dei colori, etc.) – Disposizione dei colori
Composizione – punti 30 Impressione generale (linee, forme, proporzioni, equilibrio ottico) – Stile – Scelta, predominanza e uso dei materiali (forma, texture, struttura, contrasti, ritmo, movimento, volume, linee, direzioni) – Rispetto dei materiali Tecnica (giudizio collegiale) – punti 30 Pulizia – Correttezza della tecnica impiegata – Stabilità del lavoro – Equilibrio fisico – Possibilità di idratazione (se applicabile) – Livello di difficoltà tecnica

LE DICHIARAZIONI
Gianfranco Cuttica di Revigliasco, Sindaco della Città di Alessandria, “Ringrazio dapprima la Sovrintendenza Beni Culturali per la fiducia riposta nel progetto il quale interessa in modo totale l’ex caserma ‘Montesanto’. Un allestimento delicato e bellissimo in un luogo di suggestione storica: pensare che i fiori, la musica e la danza vadano ad occupare questo
spazio architettonicamente così importante in un momento particolarmente difficile, risulta
carico di significato. Questa iniziativa sarà sicuramente di richiamo non solo per gli specialisti del settore, ma anche per il grande pubblico. Alessandria con la sua Cittadella sarà protagonista di un fine settimana dedicato all’arte e all’arte dei fiori, con gli allestimenti creati ad hoc dagli organizzatori che hanno scelto per l’edizione 2022 la nostra Città. Scelta che ci trova partecipi al massimo grado e ci inorgoglisce”.
Cherima Fteita, Assessore alle Manifestazioni ed Eventi della Città di Alessandria,
“Una manifestazione che nel confermare la grande attrattiva della nostra Cittadella sottolinea davvero l’arrivo della Primavera e del simbolo per eccellenza ad essa legato: il fiore. Non possiamo non essere curiosi di specchiarci in questa meravigliosa vetrina che vedrà il lavoro appassionato da parte di tanti esperti del settore. L’Amministrazione comunale ha accolto con vero piacere ed entusiasmo la proposta di Federfiori e Confcommercio assaporando il primo weekend di aprile all’insegna dell’eleganza, della musica e della danza, le componenti d’eccellenza della manifestazione”.
Mattia Roggero, Assessore al Commercio e Marketing Territoriale della Città di
Alessandria “Finalmente ripartono le iniziative nella nostra Città e aprile sarà un mese all’insegna dei fiori: prima con questa bellissima iniziativa che oltre a porre un’attenzione particolare sulla Cittadella, sarà una manifestazione a risalto nazionale che contribuirà anche a far conoscere la Città di Alessandria in chiave turistica ai tanti visitatori che verranno da fuori, tra espositori e accompagnatori, e successivamente con l’evento ‘Floreale’ presso i giardini della stazione. Queste iniziative nascono per dare risalto alla Città, portare visitatori e far conoscere la nostra realtà a più persone possibili. Un ringraziamento particolare agli organizzatori per aver lavorato in sinergia con l’Amministrazione portando ad Alessandria un evento di questa portata”.
Vittoria Poggio, Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte
«Alessandria si conferma ancora una volta attrattiva di grandi eventi così come anche tutti i
nostri territori della provincia stanno consolidando questo trend. Più sapremo fare squadra,
come in questo caso, coinvolgendo tutti gli attori sul campo, più riusciremo a mettere benzina nel motore delle nostre aziende. Bisogna ripartire da qui, sapendo che la nostra regione ha le competenze per raccogliere tutte le sfide, anche quelle più impegnative. Stiamo diventando una regione faro nel campo degli eventi, dobbiamo proseguire su questo cammino che l’amministrazione regionale da tempo ha indicato come modello di sviluppo sostenibile». Rosario Alfino, Presidente Federfiori-Confcommercio “La Coppa Italia Federfiori è una competizione di Arte Floreale tra Fioristi professionisti. La qualità dei concorrenti rappresenta il più alto livello tecnico e professionale del settore fioristi, espressione e sintesi di professionalità maturata attraverso una formazione continua. Questo confronto tra professionisti del settore vuol ricercare l’affermazione del singolo, ma soprattutto l’affermazione di un’idea, di uno stile, in cui tutti mostreranno creazioni nuove e
singolari, dove lo spessore tecnico artistico sia un segno tangibile di una maturità professionale. Il primo classificato potrà partecipare di diritto, fra quattro anni, alla coppa Europa per fioristi. Gli elaborati dei concorrenti non potranno essere semplici composizioni di fiori, ma veri e propri capolavori di arte floreale, che gesto dopo gesto, davanti agli occhi di tutti, diverranno creazioni straordinarie.
Chi sarà chiamato a giudicare i concorrenti, dovrà affrontare un compito non facile, davanti a opere di infinita originalità e bellezza, dove sarà difficile mantenere fermo un criterio di giudizio. La composizione della giuria sarà molto esclusiva e formata da insegnanti di arte floreale della Scuola Federfiori e dal Presidente Florint (Federazione Fioristi Europei)
Uno spettacolo da non perdere per i fioristi italiani, che in quest’occasione potranno ammirare i migliori fioristi, impegnati attraverso le loro creazioni nel contendersi il titolo di Campione Italiano”.
Vittorio Ferrari, Presidente Confcommercio provinciale “Siamo lieti di ospitare un evento di assoluta eccellenza come la Coppa Italia Federfiori, che in precedenti edizioni si è svolta in città rinomate e ampiamente riconosciute come mete turistiche.
Ci onora e ci rende orgogliosi il fatto di essere stati scelti come sede di una manifestazione
nazionale. Diamo il benvenuto alle delegazioni in arrivo e al pubblico ai quali saremo lieti di far conoscere il nostro territorio e tutte le sue eccellenze, storiche, artistiche, culturali,
enogastronomiche e commerciali”. Piero Amarante, Presidente Federfiori Alessandria
“Siamo molto orgogliosi di portare ad Alessandria una manifestazione così prestigiosa e siamo certi che sarà una occasione per incrementare l’attrattività della nostra città ma anche per far conoscere tutta la professionalità e la competenza di una categoria, quella dei fioristi Federfiori che periodicamente si formano, investendo tempo e risorse, per poter offrire ai clienti quel valore aggiunto, fatto di creatività, conoscenza dei fiori, utilizzo dei materiali migliori e studio delle tendenze riferite ad ogni occasione, eventi, cerimonie o ricorrenze, che fa la differenza quando decidiamo di regalare o regalarci dei fiori”.
Beppe Carlevaris, Presidente di VisitPiemonte «Per il turismo gli eventi rappresentano un importante strumento di marketing territoriale: costituiscono attrazione per i visitatori, ma contestualmente servono ad accrescere la consapevolezza, l’immagine e l’economia di una meta e abituano le realtà pubbliche e private a lavorare insieme per un obiettivo. Indubbiamente, un appuntamento come la Coppa Italia Federfiori, con l’arrivo in città di tantissimi professionisti del settore e molti visitatori curiosi, sarà per Alessandria, il suo territorio e la location d’eccezione della Cittadella, un’occasione di visibilità e l’opportunità per mostrare le grandi capacità d’accoglienza e di organizzazione». Roberto Cava, presidente di Alexala “La Coppa Italia Federfiori ha sicuramente una eco nazionale, non solo tra gli addetti ai lavori ma anche tra i tantissimi appassionati. Anche per questo siamo davvero felici che un evento di così grande bellezza trovi casa ad Alessandria, sul nostro territorio”. Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio di Alessandria-Asti
“La Coppa Italia Federfiori, quest’anno ospitata ad Alessandria onora la città con la presenza di tanti fioristi provenienti da tutta la penisola. Un ringraziamento doveroso va agli organizzatori di questa importante iniziativa, che speriamo possa portare un numeroso pubblico di visitatori tra i bastioni della Cittadella di Alessandria, attirati da fiori e creazioni spettacolari, da animazioni e da altre iniziative che consentano di trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta, approfittando anche di tutte le altre attrazioni che propone il nostro territorio in questo inizio di primavera”.

LA STORIA DELLA COMPETIZIONE
La Coppa Italia Federfiori nasce a Sanremo nel 1980 ed è subito diventato il principale concorso su scala nazionale di arte floreale: vi partecipano i migliori fioristi italiani, selezionati da impegnative prove di qualificazione. Le altre città che l’hanno ospitata sono Foggia, Genova, Torino, Perugia, Trieste, Jesolo e Firenze. Attraverso il susseguirsi delle edizioni è stato possibile constatare la crescita continua del livello professionale dei fioristi italiani, prima semplici rivenditori di fiori e poi, soprattutto grazie all’attività formativa della Scuola Federfiori, professionisti sempre più esperti, più consapevoli del valore del loro “saper fare”, del loro talento artistico e padroni di tecniche sempre più sofisticate della composizione floreale.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x