22.2 C
Alessandria
martedì, Agosto 9, 2022

Salotto curioso a Villa Felice di Cassine: un pomeriggio a parlar di cinema con la figlia di Luigi Rovere. Domenica 19

IL SALOTTO

Ci sarà posto per pochi, sarà un salotto curioso ma ridotto e riservato. La signora Mariella Rovere, una piemontese con accento torinese molto marcato, non se la sente di avere troppo pubblico.
E l’appuntamento nella meravigliosa Villa Felice di Cassine avrà luogo grazie alla disponibilità della signora Renata Cellerino che la rilevò dal famoso costumista Nino Novarese (2 Oscar per i costumi).

Interverrà il prof. Rocco Moccagatta, docente università IULM e scrittore/ricercatore/studioso di Cinematografia italiana. Conduzione del regista Lucio Laugelli.

LA STORIA

Tutto iniziò da una telefonata di Monica Moccagatta col prof. Massimo Salamano sul tema ‘Associazione Rinascita Valle Bormida e inquinamento ex A.C.N.A. di Cengio’. Il professore di Acqui Terme, uno dei massimi esperti sul tema, istruì l’interlocutrice sulla condizione attuale della valle e, di chiacchiera in chiacchiera, confessò una parentela col cine-produttore Luigi Rovere (cugino), ben conoscendo la passione per la recitazione della Moccagatta, attrice dilettante.
Si arrivò così, nel giro di qualche settimana, alla conoscenza della figlia del produttore Mariella Rovere, ormai ultra-ottantenne, cresciuta sui set prodotti dal padre. Sarebbe stato un peccato non approfittare della conoscenza, magari condividendo le storie del passato con qualche esperto ed appassionato.

CHI ERA LUIGI ROVERE

Nativo di Acqui Terme, si trasferì a Torino 14enne e iniziò a lavorare come garzone di falegnameria, ma negli anni ’30 aveva 100 operai. Nel ’42 conobbe Dino De Laurentiis e con lui fondò (1945) la RDL (Rovere-De Laurentiis). Nel ’47 si mise in proprio e continuò l’attività di produttore indipendente. L’attività produttiva fu intensa: nel ’52 produsse ‘Lo sceicco bianco’, 1° film firmato Federico Fellini.

 

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x