8.5 C
Alessandria
martedì, Ottobre 26, 2021

I Nas sequestrano 5.000 tra cosmetici ed integratori fuorilegge

Preparavano cosmetici per il corpo utilizzando materie prime scadute; in locali non autorizzati e in precarie condizioni igienico-sanitarie; e preparavano anche integratori alimentari non a norma; ma sono stati individuati dai Carabinieri dei NAS al comando del capitano Renato Giraudo.

A finire nei controlli del Nucleo Antisofisticazione e Salute due aziendecon sede a pochi Km da Alessandria ma che distribuivano i loro prodotti indiversi punti vendita sparsi in varie località della provincia. In particoalre si tratta di un’erboristeria ed alcuni suoi punti vendita sparsi in provincia e un’altra azienda sempre della zona.

Dai controlli veniva accertato che la prima ditta; con diversi punti vendita in vari Comuni dell’alessandrino; produceva cosmetici utilizzando anche materie prime scadute di validità. Inoltre veniva appurata anche la commercializzazione di cosmetici e miele acquistati da altre ditte ed etichettati falsamente come di “produzione propria”.

I NAS; quindi; hanno proceduto al sequestro penale di oltre 2.300 confezioni di cosmetici (creme; prodotti per la pulizia personale; profumi) e di alcune decine di chilogrammi di miele; entrambi fraudolentemente dichiarati come produzione propria; nonché al sequestro amministrativo di oltre 2 quintali di materie prime per cosmetici scadute di validità (oli; grassi; unguenti) e di circa 2.500 confezioni di integratori alimentari.

L’imprenditore ed un altro socio dell’attività sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e segnalati alle Autorità Sanitaria ed Amministrativa.

Nel prosieguo delle attività; i militari del NAS individuavano un’altra azienda che produceva integratori alimentari a base di erbe officinali; in locali fatiscenti e con materie prime insicure e non tracciabili.

I locali abusivamente attivati venivano pertanto sottoposti a sequestro amministrativo; insieme a 2 apparecchiature utilizzate per il confezionamento dei prodotti ed a 2 tonnellate circa di erbe utilizzate come materie prime; con le quali l’azienda avrebbe potuto produrre circa 4 milioni di capsule di integratori irregolari e pericolosi per la salute.

Sono in corso accertamenti; da parte dell’ARPA per verificare la sicurezza dei cosmetici e degli integratori prodotti e commercializzati dalle due aziende.

I Carabinieri del NAS sollecitano l’attenzione del consumatore sulle cautele da adottare nell’acquisto di cosmetici e/o integratori di dubbia provenienza e privi di informazioni fondamentali; per prevenire eventuali problemi di salute derivanti dall’utilizzo di prodotti non sicuri; quali dermatiti da contatto e reazioni allergiche; in particolare nel caso di utilizzo di materie prime di scarsa qualità; scadute o contenenti sostanze proibite o dannose alla salute (idrochinone; metalli; acidi; etc.).

Inoltre; l’uso di integratori alimentari insicuri e provenienti da aziende non autorizzate alla produzione può causare problemi di salute anche gravi; soprattutto in considerazione dei soggetti ai quali sono destinati cioé persone con deficit nutrizionali; con intolleranze alimentari ed altro.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x