Brevi di cronaca

0
492
  Pozzolo Formigaro – Arrestato marocchino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Nell’ambito dei servizi finalizzati a fronteggiare i reati inerenti gli stupefacenti, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure hanno tratto in arresto in flagranza di reato MOUFROU Rachid, 40enne marocchino già noto alle Forze dell’Ordine, trovato in possesso di sostanze stupefacenti del tipo “marijuana”, “eroina” e “cocaina”.

I Carabinieri, mentre perlustravano un’area antistante il greto del torrente Scrivia di Pozzolo Formigaro, talvolta frequentata da persone dedite all’uso di stupefacenti, si sono fermati, anche per valutare il livello del torrente interessato dalle abbondanti piogge, notando l’autovettura del 40enne sopraggiungere ad alta velocità. Nonostante l’ALT intimatogli, il conducente del veicolo tirava dritto, proseguendo la marcia. I Carabinieri si sono quindi posti al suo inseguimento, riuscendo a bloccarlo alla prima curva. Alla vista dei Carabinieri, che hanno cercato di tirarlo fuori dall’abitacolo, l’uomo ha opposto una vana reazione. L’immediata perquisizione personale e veicolare ha consentito ai Carabinieri di rinvenire sull’auto circa 20 grammi di eroina e 13 grammi di cocaina, nonché alcune dosi già pronte di cocaina e marijuana. Con il supporto dell’Aliquota Operativa di Novi Ligure, i Carabinieri hanno proceduto alla perquisizione domiciliare, rinvenendo circa 90 grammi di marijuana incellofanata in due pacchetti.

L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e dovrà rispondere anche del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale per essersi dato alla fuga ed essersi opposto alle operazioni dei Carabinieri al momento del fermo.

 

   
  Novi Ligure – Denunciato  un marocchino per minacce aggravate, porto abusivo di armi e permanenza illegale sul territorio italiano.

I Carabinieri della Stazione di Novi Ligure, al termine di mirate indagini, hanno deferito in stato di libertà un 28enne marocchino con pregiudizi di polizia.

L’uomo, dopo avere minacciato per futili motivi dei minori che giocavano nei giardini pubblici di Novi Ligure, è stato rintracciato dai Carabinieri all’interno di uno scantinato di un’abitazione limitrofa, dove si era introdotto abusivamente, forzando un lucchetto messo a protezione del portone d’ingresso. A seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello da cucina che, dalle prime dichiarazioni dei minori, sarebbe stato mostrato al momento della minaccia.

Il 28enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria e dovrà rispondere di minacce aggravate, porto abusivo di arma, violazione di domicilio e permanenza illegale sul territorio italiano, essendo risultato irregolare.

   

 

 
  Alessandria – Due arresti e una denuncia a piede libero per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia di Alessandria, nel corso dei serrati controlli finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei reati inerenti gli stupefacenti, negli ultimi giorni hanno identificato oltre 600 persone e controllato quasi 400 veicoli lungo le arterie del Comune di Alessandria e dei comuni limitrofi.

I controlli hanno permesso ai Carabinieri della Stazione di Solero di deferire in stato di arresto due 30enni residenti in Alessandria. I due, di 34 e 33 anni, sono stati fermati dai Carabinieri mentre percorrevano a bordo di una autovettura la S.P. 10. Il loro atteggiamento ha insospettito i Carabinieri, che li hanno sottoposti a perquisizione, rinvenendo ben occultato sotto il sedile un sacchetto con oltre 50 grammi di marijuana e denaro contante di cui gli interessati non hanno saputo dimostrare la provenienza. L’attività di controllo, estesa alle abitazioni, ha consentito di sequestrare ulteriori 3 grammi del medesimo stupefacente.

Per entrambi è scattata la sottoposizione agli arresti domiciliari e per il conducente del veicolo il ritiro della patente di guida.

È stato invece denunciato a piede libero un 51enne rumeno trovato in possesso, all’interno della propria abitazione, di 5 piante di marijuana di un metro e mezzo di altezza, sottoposte a sequestro per ulteriori accertamenti presso il laboratorio analisi dei Carabinieri.

 

 

Print Friendly, PDF & Email