Domenica 12 gennaio, 12° giorno dell’anno, 2^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 354 giorni (bisestile)

0
1710
Il terremoto del 2010 ad Haiti devastò soprattutto la capitale Port-au-Prince

FRASE DEL GIORNO – Solo per oggi, farò almeno una cosa che non desidero fare, e se mi sentirò offeso nei miei sentimenti, farò in modo che nessuno se ne accorga.
(Papa Giovanni XXIII, decalogo della quotidianità, 7)

SANTI DEL GIORNO – San Bernardo da Corleone (Religioso), Santa Taziana di Roma (Martire), San Benedetto Biscop (Abate), San Ferreolo di Grenoble (Vescovo e Martire), Sant’Aelredo (Etelredo) di Rievaulx (Abate), Sant’Arcadio di Cesarea di Mauritania (Martire), Santa Cesira (Cesaria) di Arles (Sorella di San Cesario), Santi Tigrio ed Eutropio (Martiri).

EVENTO DEL GIORNO – Nel 2010 terremoto di Haiti. La terra tremò nel Mar dei Caraibi: un violento terremoto colpì l’isola di Haiti, seminando morte e distruzione soprattutto nella capitale Port-au-Prince, dove interi edifici, a 25 km dall’epicentro del sisma, si accartocciarono su loro stessi: luoghi simbolo come il Palazzo Presidenziale, la sede dell’Assemblea Nazionale di Haiti, la cattedrale, insieme a tutti gli ospedali della città, furono completamente rasi al suolo o pesantemente danneggiati, gettando la nazione più povera del continente americano in una drammatica emergenza sanitaria. Come se non bastasse, il grosso delle vie di comunicazione andò fuori uso e per la macchina dei soccorsi divenne impresa quasi impossibile intervenire sui luoghi del disastro. La situazione fece salire vertiginosamente il numero delle vittime, complice anche un’epidemia di colera, e la stima finale, trasmessa dopo 2 mesi dalle autorità locali, fu terrificante: 316mila morti.  

NATI FAMOSIGianni Riotta (1954), Italia, giornalista. Firma di punta del giornalismo italiano e scrittore, nacque a Palermo. A 17 anni fu corrispondente de “Il Manifesto” e collaborò alle pagine culturali del “Giornale di Sicilia” (di cui suo padre Salvatore era redattore). Trasferitosi a Roma nel ’76, scrisse per “La Stampa” e nell’88 approdò al  “Corriere della Sera” come corrispondente da New York. Negli USA conseguì il ‘Master of Science’ presso la Columbia University Graduate e collaborò con “New York Times”, “Washington Post”, “Le Monde”, “Foreign Policy”, oltre ad essere corrispondente da N.Y. per varie testate. Nel ’06 fu nominato direttore del TG1 e nel ’07 istituì il “premio Libro dell’anno di TG1 Benjamin” (all’interno della rubrica omonima da lui condotta). Dal ’09 all’11 fu direttore de “Il Sole 24 Ore” e nel ’10 ricevette il Premio Palmi per la sezione “giornalismo”. Docente della Luiss School of Government dal 2011, dal 2012 è socio e consigliere di amministrazione dell’ONG Oxfam Italia e dal ’14 conduce la trasmissione “Eco della Storia” in onda su Rai Storia. Nel ’18 diventa direttore della Scuola di Giornalismo “Massimo Baldini” dell’Università ‘Guido Carli’ di Roma, che l’anno dopo diventa “Master di Giornalismo e Comunicazione multimediale”. Sposato e padre di due figli, vive in prevalenza negli Stati Uniti.

Andrea Carnevale (1961), Italia, ex-calciatore. Nato a Monte San Biagio (LT), è un osservatore dell’Udinese Calcio. Negli anni ’80 e ’90 giocò da attaccante con le maglie di Latina, Avellino, Reggiana, Cagliari, Catania, Udinese, Napoli, Roma, Udinese e Pescara, per un totale di 420 presenze e 117 gol. Vinse solo a Napoli, dove raccolse 2 scudetti, 1 Coppa Italia e 1 Coppa UEFA. In Nazionale giocò poco: 10 presenze e 2 reti.

Print Friendly, PDF & Email