Mercoledì 12 agosto, 225° giorno
dell’anno, 33^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 141 giorni (bisestile)

0
1318
Un vecchio modello di macchina da cucire Singer, che rivoluzionò il settore del cucito da metà '800

FRASE DEL GIORNO – Pancia piena volto allegro. (Proverbio portoghese) 

SANTI DEL GIORNO – Santa Giovanna Francesca di Chantal (Religiosa), Sant’Euplio (Diacono e Martire) Sant’Ercolano di Brescia (Vescovo), San Giuliano (Martire), San Colombo e compagni (Monaci martiri a Lérins), San Discolio (IV Vescovo di Vercelli),  San Jaenbert (Arcivescovo di Canterbury), San Porcario abate e compagni (Monaci martiri a Lérins), Santa Lelia (Vergine).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1851 arrivarono le macchine da cucire Singer. L’americano Isaac Singer ottenne il brevetto per la sua macchina ‘a doppia impuntura’, messa a punto in 11 giorni e con 40 dollari di spesa. L’invenzione segnò il futuro: il pedale aumentava la potenza della forza motrice e la velocità nel cucito, riducendo la fatica.
Nei decenni successivi fu un grande successo commerciale con la produzione e la diffusione dei prodotti Singer in numerosi paesi del mondo. Le crisi più gravi si verificarono durante la Grande depressione del ‘29 e durante la Seconda guerra mondiale.
Nel 1939 uscì “Il Mago di Oz”. Film di Victor Fleming, fu la trasposizione cinematografica del romanzo “Il meraviglioso Mago di Oz”, scritto da L. Frank Baum nel 1900. Ci furono anche  precedenti versioni, ma questa fu la più celebre, premiata con 2 Oscar per ‘colonna sonora’ e ‘migliore canzone’, l’intramontabile “Over the Rainbow” di Harold Arlen.
Nel 1944 l’eccidio a Sant’Anna di Stazzema. Un atto terroristico tra i più infami della barbarie nazista. Col vile inganno di aver dichiarato Sant’Anna “zona bianca”, destinata cioè ad accogliere gli sfollati, le SS naziste fecero una strage premeditata. Il 12 agosto ’44 furono assassinate 560 persone, con esecuzioni compiute casa per casa e nelle stalle.
Nel 1981 IBM lanciò il primo PC. Con il ‘PC 5150′ la IBM rivoluzionò il concetto di “personal computer”, già adottato per macchine precedenti (come Apple II), ma che da quel momento assunse il significato moderno. Privo di mouse e disco fisso, dotato di supporto floppy o cassette, il nuovo dispositivo disponeva di un monitor in verde e nero e di una tastiera. Punto di forza fu il sistema operativo ‘MS-DOS’ (acronimo di “MicroSoft – Disk Operating System”), ideato l’anno prima da Bill Gates.

NATI DEL GIORNO – Cecil B. DeMille (1881-1959), Usa, regista e produttore. Nato ad Ashfield (Massachusetts), Cecil Blount De Mille è universalmente conosciuto come il “padre del cinema di Hollywood”. Proveniente da una famiglia di teatranti, si indirizzò alla “settima arte” fondando nel 1913 la “Jesse Lasky Feature Play Company”, con cui produsse e girò “La moglie indiana” (’14), poi si trasferì in California, in un villaggio di verdi colline che sarebbe diventata ‘Hollywood’. Nel ’27 diede vita, con altri colleghi, all’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), che 2 anni dopo istituì il Premio Oscar. Riconoscimento che DeMille vinse 3 volte: onorario nel ’50 e 2 nel ’53: per la regia de “Il più grande spettacolo del mondo” e per meriti artistici come Premio alla memoria Irving G. Thalberg.
Pat Metheny (1954), Usa, chitarrista. Maestro a livello mondiale, col suo immenso talento vinse 20 Grammy Awards in 40 anni di carriera. Americano di Lee’s Summit (Missouri), Patrick Bruce Metheny irruppe sulla scena verso la metà degli anni ’70, col ‘Pat Metheny Group’ che portò il jazz a conoscenza di una platea più vasta. Influenzato da musica brasiliana e colonne sonore di Ennio Morricone, collaborò con artisti affermati.
Pete Sampras (1971), Usa, ex-tennista. Nato a Potomac (Maryland) da genitori di origine greca (la madre era ebrea), Petros Sampras, affetto da bambino da una lieve anemia mediterranea, vinse 14 tornei del Grande Slam: 7 Wimbledon, 5 US Open, 2 Australian Open. Numero 1 del mondo per 286 settimane e per 6 anni consecutivi (’93-’98) era il migliore di sempre fino alla consacrazione dei 3 mostri attuali: Federer, Nadal e Djokovic.
Mario Balotelli (1990), Italia, calciatore. Nato a Palermo dalla famiglia ghanese Barwuah, crebbe in affido presso la famiglia Balotelli di Brescia. Ottenuta la cittadinanza italiana a 18 anni, iniziò nel Lumezzane e passò all’Inter (’06). Mancini lo lanciò minorenne, Mourinho lo chiamava ‘il bambino’, giocò anche con Manchester City, Milan, Liverpool, NizzaOlympique Marsiglia e Brescia, vincendo 1 campionato Primavera, 1 Torneo di Viareggio, 3 scudetti, 1 Coppa Italia, 1 Supercoppa italiana e 1 Champions League (Inter), 1 scudetto, 1 Coppa d’Inghilterra e 1 Community Shield (ManCity). Con la Nazionale italiana (36-14) vinse bronzo Europeo U21 (’09), argento Europeo (’12), bronzo Confederation Cup (’13).

 

Print Friendly, PDF & Email