15.1 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 25, 2021

Tributo del Lions Club di Novi Ligure al “campionissimo” Costante Girardengo

Il 23 Marzo si è aperta la stagione delle grandi classiche, con la Milano-Sanremo, giunta quest’anno alla 105 esima edizione, nel suo ormai tradizionale passaggio a Novi Ligure, davanti al Museo dei Campionissimi.
Quale migliore occasione, dunque, da parte del Lions Club Novi Ligure, per rendere omaggio, nello stesso giorno, ad un Campionissimo che di Milano-Sanremo ne ha vinte ben sei (anzi, come doverosamente ha puntualizzato il socio Lions Prof. Bertoli, i successi sarebbero in realtà otto, dal momento che due vittorie furono “disconosciute” al campionissimo per futili motivi). Costante Girardengo è stato uno dei ciclisti italiani più forti di tutti i tempi. Nato a Novi Ligure nel 1893, vinse ben 6 Milano-Sanremo, 3 edizioni del Giro di Lombardia, 2 del Giro d’Italia e divenne addirittura per 9 volte campione italiano.

Presso la sala delle conferenze all’interno del Museo dei Campionissimi il Presidente del Lions Club Novi Ligure, Dott. Luca Picollo, ha condotto l’incontro con il novese Dott. Paolo Bottiroli, giornalista della Rizzoli Corriere della Sera, che ha presentato il proprio libro su “Girardengo – il Campionissimo”, edito da Italica Edizioni (L’Ammiraglia), 2013. Con un taglio vivace, il libro ricostruisce la vita del primo Campionissimo del ciclismo celebrando i suoi successi e le epiche battaglie con i rivali Belloni, Bottecchia e Binda. L’autore racconta di un cliclismo eroico fatto di uomini, sportivi, che sfidavano le intemperie, gli inconvenienti sempre in agguato, come le forature, la polvere ed il fango delle strade sterrate di quei tempi senza l’aiuto delle ammiraglie, correndo con biciclette molto pesanti che non avevano niente a che fare con quelle leggerissime di oggi.
Tra i moderatori, sempre legato al ricordo del ciclista novese, molto apprezzato è stato l’intervento del Prof. Bertoli il quale ha rievocato la vittoria di Costante Girardengo alla Milano-Sanremo dell’anno 1928 ripercorrendo alcuni momenti della gara, nonchè il duello Girardengo – Binda.

Durante la presentazione è intervenuta anche la nipote di Costante Girardengo, la quale ha ricordato del nonno soprattutto i valori morali, la dedizione al sacrificio e al tenace perseguimento dei propri traguardi, sportivi e non.
La “manifestazione” ha costituito anche un’ottima occasione per presentare la nascita di una nuova squadra di ciclismo amatoriale novese : la “Azimut Cycling team”, pronta ad affrontare nuove avventure sportive per dar lustro alla tradizione ciclistica novese.
Fra eroi del passato e protagonisti nel presente il Lions Club Novi ligure ha reso pertanto un doveroso omaggio alla storia del ciclismo oltre che un contribuito alla memoria dei propri concittadini, ricordando quei novesi che attraverso le loro imprese sportive hanno dato lustro alla città.

locandina

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x