“Sport en plein air”

0
356

Il progetto “Sport en plein air” varato dall’Assessorato allo Sport di Alessandria nella primavera dello scorso anno è pronto per ripartire.

Non si tratta solo di questioni “climatiche”: quelle che nella primavera scorsa avevano ispirato le A.S.D.-Associazioni Sportive Dilettantistiche alessandrine a proporsi con una calendarizzazione ordinata per utilizzare le aree verdi comunali (parchi, giardini, spazi verdi…) per lo svolgimento all’aria aperta di parte delle proprie attività e che avevano trovato il pieno appoggio e il convinto sostegno dell’Assessore comunale allo Sport Piervittorio Ciccaglioni.

Quelle stesse motivazioni risultano valide anche per il momento attuale e per questo avvio del mese di giugno in cui l’attività sportiva di molte discipline può realmente beneficiare di un contesto naturale piacevole quale quello delle aree verdi comunali.

Vi è tuttavia una serie di ragioni in più per sostenere con particolare enfasi la ripartenza con l’edizione 2020 di questo progetto ed è lo stesso Assessore Piervittorio Ciccaglioni a sottolinearlo.

 

 

«Il periodo che gradualmente ci lasciamo alle spalle e i grandi disagi causati dall’emergenza pandemica anche nel nostro contesto locale — dichiara l’Assessore allo Sport del Comune di Alessandriaci devono indurre a mantenere e consolidare un forte senso di responsabilità e di prudenza nel gestire questa attuale delicata fase di “ritorno alla normalità”.

Non posso tuttavia non considerare quanto il mondo che alimenta e sostiene le diverse attività sportive attraverso le tante A.S.D. alessandrine, se nei mesi scorsi ha patito le chiusure imposte dalle normative anti-Covid, oggi rappresenti una realtà forte e simbolicamente importante da attenzionare per sostenere anche nella nostra Città il pieno avvio della “fase 2”.

In questa prospettiva, il progetto “Sport en plein air”, che era già stato sperimentato con successo la scorsa estate, ha in sé tutti gli elementi per essere rilanciato convintamente dall’Amministrazione Comunale.

Le ragioni che individuo sono almeno tre: la prima riguarda il riconoscimento dell’importante ruolo svolto da queste A.S.D. per la nostra Città sia sul piano strettamente sportivo, sia sotto l’aspetto sociale e relazionale. La seconda ragione è legata all’idea di considerare anche le aree verdi comunali come luoghi appropriati, soprattutto data la bella stagione incipiente, per lo svolgimento di alcune attività da parte di queste A.S.D. ponendo l’accento sia sul patrimonio “green” che ha la nostra Città, sia sul fatto che, nel rispetto dello stesso, questo possa e debba essere considerato come luogo non solo bello da vedere, ma anche piacevole da frequentare.

La terza ragione – ultima ma non per rilevanza – è proprio correlata al senso che, insieme, dobbiamo dare a questa graduale uscita dall’emergenza pandemica e ai comportamenti che l’attuale fase e le norme vigenti ci chiedono di avere. Le attività che verranno svolte con il progetto “Sport en plein air” saranno infatti rigorosamente compiute  con la massima attenzione alle prescrizioni anti-contagio, evitando assembramenti e usando tutte le precauzioni e protezioni imposte dalla legge oltre che dalla prudenza necessaria richiesta a tutti.

Per questo, poter vedere le aree verdi comunali animate dalla presenza di questi nostri sportivi alessandrini che, insieme ai propri allenatori, seguono le norme vigenti anti-Covid, sarà certamente un esempio di grande impatto visivo e di forte valenza educativa per l’intera nostra comunità locale, affinché il più presto possibile si esca definitivamente, e bene, dall’emergenza degli ultimi mesi».

 

L’Assessorato allo Sport si sta muovendo per raccogliere nei prossimi giorni le proposte di disponibilità da parte delle A.S.D. alessandrine allo svolgimento delle proprie attività sportive e di allenamenti all’aperto secondo le peculiarità del progetto “Sport en plein air”.

Se qualcuna delle A.S.D. che non aveva aderito all’edizione 2019 del progetto fosse quest’anno interessata, la Segreteria dell’Assessorato sarà lieta di ricevere le ulteriori segnalazioni per elaborare un preciso schema delle aree verdi utilizzate, dei giorni e orari individuati dalle singole A.S.D. coinvolte nel progetto, predisponendo una successiva dettagliata comunicazione ufficiale e il nuovo relativo calendario.

Print Friendly, PDF & Email